Home / Amministrazione Trasparente / Bandi di gara e contratti / bando contributi discipline infortunistiche e medicina sociale

bando contributi discipline infortunistiche e medicina sociale

Data di pubblicazione:
Data di scadenza: 5 giugno 2006

Bando di concorso per la concessione dei contributi per la realizzazione di studi e ricerche sulle discipline infortunistiche e di medicina sociale.

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del  n. 147 del 5/04/2006  
Termine ultimo di presentazione della domanda 5 Giugno 2006

Per l'esercizio finanziario 2006 i contributi sono concessi per la realizzazione di studi e ricerche nelle seguenti tematiche:  
a) 
sicurezza e tutela della salute nella somministrazione di lavoro e nel lavoro a progetto dei lavoratori giovani;
b) raccolta, analisi e studio delle buone pratiche di ricollocazione in azienda dei lavoratori disabili e dei lavoratori divenuti inabili in conseguenza di infortunio o malattia professionale;
c) analisi dei metodi e delle tecniche di comunicazione per la promozione di modelli comportamentali corretti in materia di salute e sicurezza sul lavoro per i lavoratori giovani;
d) la tutela dei lavoratori dal rischio vibrazioni;
e) la protezione dei lavoratori delle discoteche e delle attività ricreative dal rischio rumore;
f)  analisi di impatto e strategie di prevenzione dei rischi di pandemia nei luoghi di lavoro;
g) responsabilità sociale delle imprese e prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali;
h) lavoro, disabilità e differenze di genere;
i)  modelli formativi per la promozione della cultura della salute e sicurezza nelle scuole dell'obbligo.    

I contributi saranno concessi in misura pari all'80% del costo dello studio o ricerca proposta.  Stanziamento: €. 3.452.904,31.    
La domanda di ammissione alla contribuzione deve essere inviata per raccomandata a/r a:
Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali -
Direzione generale della tutela delle condizioni di lavoro - Divisione III^ -
Via Fornovo, 8 - 00192 Roma,
entro sessanta giorni dalla data di pubblicazione del decreto nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.