Home / Ministro e Ministero / Il Ministero / Organizzazione / Direzione Generale dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali

Direzione Generale dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali

​Il nuovo Regolamento di organizzazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in vigore dal 20 maggio 2017, stabilisce all'articolo 6 le competenze della Direzione Generale:

"1. La Direzione generale dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali si articola in sei uffici di livello dirigenziale non generale e svolge le seguenti funzioni:

a) cura i profili applicativi e interpretativi degli istituti relativi al rapporto di lavoro;

b) cura l'applicazione e il monitoraggio sull'attuazione della legislazione attinente alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;

c) svolge attività di conciliazione e mediazione delle controversie collettive di lavoro nel settore privato, di rilievo pluriregionale o di livello territoriale di rilevante interesse sociale con particolare riferimento alle procedure di consultazione sindacale per mobilità, Cassa integrazione guadagni straordinaria e ammortizzatori in deroga in  tutti  i  casi in cui sia necessario addivenire ad accordi in sede governativa;

d) promuove le procedure di raffreddamento in relazione alla disciplina dello sciopero nei servizi pubblici essenziali;

e) svolge attività di indirizzo e coordinamento in materia di procedure conciliative nelle controversie individuali di lavoro;

f) svolge attività di promozione e finanziamento delle iniziative in favore delle pari opportunità, promuove politiche per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro e assicura il supporto all'attività della Consigliera nazionale di parità, delle consigliere e dei consiglieri di parità e del Comitato nazionale di parità e pari opportunità;

g) cura il monitoraggio sulla consistenza dei dati organizzativi, a livello nazionale, delle organizzazioni sindacali nel settore privato per tutte le finalità previste dalla normativa in vigore;

h) effettua le analisi economiche (costo del lavoro; costo delle piattaforme rivendicative contrattuali; studio della struttura retributiva; calcolo delle indennità aggiuntive o sostitutive);

i) tiene l'archivio degli accordi e dei contratti collettivi nazionali depositati ed effettua il monitoraggio della contrattazione collettiva di secondo livello, territoriale e aziendale;

l) effettua la rilevazione e l'elaborazione dei dati concernenti le controversie individuali plurime e collettive di lavoro nel settore privato e pubblico;

m) gestisce la Commissione di certificazione dei contratti di lavoro e cura la tenuta dell'albo delle università abilitate alla certificazione e svolge attività di monitoraggio sulle attività delle commissioni di certificazione dei contratti di lavoro presenti sul territorio nazionale;

n) cura l'attuazione della disciplina ordinamentale per lo svolgimento della professione di consulente del lavoro;

o) cura la relazione annuale sull'attività di vigilanza in materia di trasporti su strada;

p) presiede e gestisce la Commissione consultiva permanente per la salute e la sicurezza sul lavoro;

q) promuove e diffonde gli strumenti di prevenzione e le buone prassi in materia di informazione e comunicazione, anche d'intesa con le altre amministrazioni competenti, concernenti la prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali;

r) assicura il supporto tecnico-amministrativo per la gestione del Fondo speciale infortuni e del Fondo vittime gravi infortuni  sul lavoro, nonché per le attività promozionali destinate alle piccole e medie imprese e agli istituti di istruzione primaria e secondaria;

s) provvede alla redazione dei rapporti sulle convenzioni internazionali dell'Organizzazione internazionale del lavoro e sugli articoli della Carta sociale europea in ottemperanza agli oneri derivanti dall'adesione dell'Italia all'Organizzazione internazionale del lavoro e al Consiglio d'Europa;

t) gestisce il Comitato consultivo tripartito per il coordinamento della partecipazione italiana alle attività dell'Organizzazione internazionale del lavoro;

u) cura, nel rispetto delle disposizioni di cui all'articolo 3, comma 2, lettera m), le relazioni con organismi internazionali per le materie di propria competenza;

v) cura la gestione del diritto di interpello".


Titolarità della D.G.

dott. Romolo de Camillis

Via Fornovo, 8 - 00192 Roma

Palazzina B

Tel. (Segreteria): 0646834997

Mail: DGRapportiLavoro@lavoro.gov.it

PEC: dgrapportilavoro@pec.lavoro.gov.it


I compiti e le funzioni degli Uffici di livello dirigenziale non generale saranno definiti da un decreto ministeriale in corso di emanazione.


Attuale articolazione funzionale

DIVISIONE I - Affari generali e gestione amministrativo-contabile delle risorse finanziarie

Dirigente: dott.ssa Stefania Laudisio

Mail: DGRapportiLavoroDiv1@lavoro.gov.it

PEC: dgrapportilavoro.div1@pec.lavoro.gov.it

Tel. 0646834299

 

DIVISIONE II - Affari internazionali

Mail: DGRapportiLavoroDiv2@lavoro.gov.it

PEC: dgrapportilavoro.div2@pec.lavoro.gov.it

 

DIVISIONE III - Tutela e promozione della salute e sicurezza sul lavoro

Dirigente: dott.ssa Maria Teresa Palatucci

Mail: DGRapportiLavoroDiv3@lavoro.gov.it

PEC: dgrapportilavoro.div3@pec.lavoro.gov.it

Tel. 0646834059


DIVISIONE IV - Diritti sindacali e rappresentatività, contrattazione collettiva e costo del lavoro

Dirigente: dott.ssa Paola Urso

Mail: DGRapportiLavoroDiv4@lavoro.gov.it

PEC: dgrapportilavoro.div4@pec.lavoro.gov.it

Tel. 0646834264


DIVISIONE V - Disciplina del rapporto di lavoro e Pari opportunità

Dirigente: dott.ssa Valeria Bellomia

Mail: DGRapportiLavoroDiv5@lavoro.gov.it

PEC: dgrapportilavoro.div5@pec.lavoro.gov.it

Tel. 0646834504


DIVISIONE VI - Controversie collettive di lavoro

Dirigente: dott. Giuseppe Sapio

Mail: DGRapportiLavoroDiv6@lavoro.gov.it

PEC: dgrapportilavoro.div6@pec.lavoro.gov.it

Tel. 0646834924