Home / Notizie / Al via la vigilanza “Interforze” contro il caporalato, con Arma dei Carabinieri e Corpo Forestale dello Stato

Al via la vigilanza “Interforze” contro il caporalato, con Arma dei Carabinieri e Corpo Forestale dello Stato

13 luglio 2016

​Prosegue l'impegno del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali contro il fenomeno del caporalato. È stato siglato oggi, infatti, un secondo protocollo - sulla scia di quello concluso lo scorso 27 maggio - per il lancio dell'attività di vigilanza "interforze" nel settore agricolo.

Firmatari dell'accordo, oltre al Ministero del Lavoro, il Ministero della Difesa, il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, l'Ispettorato Nazionale del Lavoro, le Regioni, le Organizzazioni sindacali e datoriali del settore agricolo e le Organizzazioni di volontariato.

Il protocollo avrà carattere strettamente operativo, in quanto mira ad assicurare - attraverso l'impiego dei militari dell'Arma dei Carabinieri e del personale del Corpo Forestale dello Stato - un contrasto ancora più efficace alle gravi violazioni della disciplina in materia di lavoro e legislazione sociale, grazie a una forte e costante presenza sul territorio da parte di tutti i soggetti competenti a svolgere azioni di vigilanza nel settore agricolo.

Nella prima fase di attuazione del protocollo, le attività di vigilanza saranno svolte in via preliminare, ma non esclusiva, in alcune tra le province più a rischio: tra esse, Latina, Grosseto, Foggia, Taranto, Bari e Salerno. In seguito, le operazioni potranno essere estese a tutto il territorio nazionale.

 

Leggi il testo del Comunicato Stampa