Home / Notizie / Struttura e composizione del movimento cooperativo operante nella Regione Basilicata

Struttura e composizione del movimento cooperativo operante nella Regione Basilicata

6 marzo 2017

L'Ispettorato Territoriale del Lavoro di Potenza-Matera informa gli interessati che lo scorso 28 febbraio 2017,  presso la sede dell'Alleanza Cooperative in Potenza, si è tenuto un incontro istituzionale promosso dal Comandante della Legione Basilicata dell'Arma dei Carabinieri, Generale Di Palma.

All'incontro hanno preso parte i Presidenti di Lega Cooperative Basilicata, di Confcooperative Basilicata, e i Direttori delle organizzazioni datoriali del settore agricolo regionali CIA, Confagricoltura e Coldiretti.

In rappresentanza dell'ITL Potenza-Matera era presente il Capo dell'Ispettorato, Olivieri Pennesi, coadiuvato dal Comandante del NIL (Nucleo Ispettorato del Lavoro) di Potenza, Maresciallo D'Angelo.

All'ordine del giorno, tra l'altro, le tematiche inerenti la struttura e la composizione del movimento cooperativo presente in Regione, nei suoi numerosi ambiti di operatività, criticità e relative problematiche occupazionali.

Altro aspetto trattato nell'incontro, la complessa realtà agricola attiva nel territorio metapontino e dell'area melfese, come anche nel resto della regione lucana, in particolare per le naturali ricadute sul complesso e grave fenomeno del "caporalato",  così fortemente e storicamente radicato nella Regione. Per il suo contrasto, sono stati ribaditi i necessari momenti di vigilanza e controllo da parte delle Istituzioni, sulle attività delle agenzie di somministrazione, sulle attività lecite e illecite dei vettori per il trasporto dei lavoratori, anche alla luce dei più recenti interventi legislativi e protocolli sottoscritti pure con l'Ispettorato Nazionale del Lavoro.

L'incontro ha offerto anche l'occasione per dibattere su un possibile "Patto regionale per il lavoro e la qualità occupazionale in agricoltura" e sulla possibile creazione di un nuovo Ente Bilaterale Agricolo - EBAT - d'intesa con le OO.SS. di settore.

Il Generale Di Palma ha altresì rappresentato il bisogno di uno stretto collegamento con il sistema universitario, per migliorare il dialogo e le opportunità per un territorio vocato così naturalmente al settore agricolo.

Al riguardo, ha illustrato ai presenti la collaborazione avviata con l'Università della Basilicata per la realizzazione di un percorso di studi riguardante un prossimo corso in Diritto Agro-Alimentare che vedrà la partecipazione, come docenti, di esperti del settore.