Home / Notizie / Emergenza Migranti, nota del Sottosegretario Cassano

Emergenza Migranti, nota del Sottosegretario Cassano

17 luglio 2017

​"Migliaia di migranti arrivati sulle coste italiane negli ultimi mesi ed oltre cinquemila fatti sbarcare in questi giorni in Italia, nella quasi totale indifferenza dell'Unione Europea che ormai si ricorda di essere comunità solo quando di tratta di discutere di conti e proprio in queste ore continua a non fare nulla di concreto e reale per sollevare l'Italia dalle difficoltà del dover far fronte, pressocché isolata, a tale emergenza senza fine. Il nostro Paese è di fronte ad una situazione che non più essere tollerata e che al momento vede come unica soluzione possibile quella della chiusura dei nostri porti alle navi non battenti bandiera italiana e il respingimento sulle coste libiche dei migranti economici. Nessun conflitto nei confronti delle Ong, ma solo una forte richiesta di equità e di giusta solidarietà. Occorrono fatti concreti e non parole. E al momento da parte dell'Europa non solo non  ce n'è ombra, ma la sembra stata essere definitivamente accantonata la politica di solidarietà nei confronti degli Stati membri, che pure era punto fondante della stessa Unione. L'Italia e gli italiani hanno già dato tanto , ma adesso non siamo più nelle condizioni di poter accogliere tutti e ad ogni costo. È tempo di mettersi alle spalle le ipocrite dichiarazioni di circostanza. È tempo che l'Unione Europea prenda atto della situazione che può degenerare in insopportabili atteggiamenti di vera e propria ostilità. È vero – come indicano i dati Inps – che il contributo degli immigrati sia fondamentale per la tenuta del nostro sistema previdenziale e non solo, ma è altrettanto vero che tanto è possibile sono in caso di una giusta ed equa distribuzione degli arrivi dall'Africa. Altrimenti si va esattamente nella direzione opposta", è quanto sottolinea in una nota il Sottosegretario al Lavoro, Massimo Cassano.