Home / Notizie / Pensioni d’oro. Dichiarazione del Sottosegretario al Lavoro, Claudio Cominardi

Pensioni d’oro. Dichiarazione del Sottosegretario al Lavoro, Claudio Cominardi

6 agosto 2018

Pensioni d'oro. Dichiarazione del Sottosegretario al Lavoro e alle Politiche Sociali, Claudio Cominardi

 

"La politica dei privilegi è al capolinea". Con queste parole Claudio Cominardi, Sottosegretario del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, saluta la proposta di legge sul taglio delle pensioni d'oro annunciata da Luigi Di Maio in tarda mattinata.

L'onorevole Cominardi è uno degli ispiratori della proposta di legge presentata dal MoVimento 5 Stelle quattro anni e mezzo fa, ovvero a pochi mesi dall'avvio della XVII Legislatura (13 dicembre 2013).

"Tagliare le pensioni d'oro è un atto di giustizia, di equità, di civiltà, soprattutto per un Paese come l'Italia in cui come ci dice l'ISTAT la povertà e la disuguaglianza sono in aumento" afferma Cominardi. "È assai probabile che la vecchia politica reagirà con i denti contro questo provvedimento. Spero solo che gli oppositori evitino di fare pessime figure e per una volta diano ascolto ai comuni cittadini. Solo coloro che si guadagnano quotidianamente il pane con fatica, ma anche le migliaia di disoccupati e lavoratori poveri, hanno un'idea di quanto sia giusto intervenire con questa misura".