Home / Stampa e media / Comunicati / Dati Istat: Poletti, nonostante oscillazioni congiunturali si conferma la tendenza positiva dell’occupazione

Dati Istat: Poletti, nonostante oscillazioni congiunturali si conferma la tendenza positiva dell’occupazione

1 aprile 2016

​Dati Istat: Poletti, nonostante oscillazioni congiunturali si conferma la tendenza positiva dell'occupazione 

 

Il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, ha rilasciato il seguente commento sui dati Istat relativi ad occupati e disoccupati di febbraio 2016:

"Dopo quelli positivi relativi al mese di gennaio, i dati diffusi oggi dall'Istat indicano che il mercato del lavoro continua a registrare oscillazioni congiunturali legate ad una situazione economica che presenta ancora incertezze. Queste oscillazioni non modificano, comunque, la tendenza positiva dell'occupazione nel medio periodo: su base annua, si registrano 136 mila disoccupati in meno e 96 mila occupati in più. Un dato, quest'ultimo, sul quale incide in particolare l'aumento consistente dei lavoratori a tempo indeterminato. Il tasso di disoccupazione, all'11,7%, diminuisce di 0,5 punti percentuali, ed il tasso di occupazione cresce di 0,4 punti percentuali. Anche la disoccupazione giovanile, ancora molto elevata, cala di 2,4 punti percentuali rispetto all'anno precedente.

Si conferma, pertanto, la tendenza di stabilizzazione del lavoro dipendente nel nostro paese, legata agli effetti delle scelte compiute per rendere più conveniente il contratto a tempo indeterminato".