Home / Stampa e media / Comunicati / Italian Employers' Day: i centri per l’impiego incontrano le imprese e i lavoratori

Italian Employers' Day: i centri per l’impiego incontrano le imprese e i lavoratori

8 aprile 2016

ITALIAN EMPLOYERS' DAY: i centri per l'impiego incontrano le imprese e i lavoratori

Oltre 200 eventi in tutta Italia; più di 4.000 le aziende partecipanti, circa 10mila le opportunità di lavoro offerte

 

Roma, 8 aprile 2016 - Nell'ambito delle attività della Rete europea dei servizi pubblici per l'impiego (cd. PES Network), il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in stretta collaborazione con le Regioni e con Italia Lavoro, ha organizzato il 7 aprile 2016 la prima edizione dell'Employers' Day italiano, ovvero una giornata di incontro dei centri pubblici per l'impiego con le imprese e i lavoratori.

Grande la partecipazione agli appuntamenti della giornata: dal convegno nazionale organizzato presso i locali di Porta Futuro, a Roma, alla presenza del Ministro del Lavoro Giuliano Poletti, agli oltre 200 eventi organizzati presso i centri per l'impiego di tutta Italia, nei quali sono stati organizzati workshop, corner e spazi dedicati, job fairs, job cafè, sessioni di recruitment, convegni e seminari.

Dalle prime rilevazioni effettuate con il supporto di Italia Lavoro, hanno partecipato agli eventi territoriali oltre 4.000 aziende, con circa 10.000 opportunità di lavoro offerte.

I centri per l'impiego coinvolti sono stati oltre 400 sull'intero territorio nazionale e ciò dimostra il grande interesse che l'iniziativa ha suscitato, soprattutto in un clima di profonde riforme dei servizi per il lavoro, nell'ambito delle quali è centrale il ruolo che assumeranno i centri per l'impiego, sia nei confronti di coloro che cercano lavoro sia nei confronti dei datori di lavoro.

L'Employers' Day, infatti, è stata un' importante occasione di confronto con tutti gli attori che operano nel mercato del lavoro, dalle amministrazioni nazionali, regionali e locali, alle associazioni dei lavoratori, dei datori di lavoro e delle agenzie per il lavoro, contribuendo a favorire il dialogo sulle riforme avviate in Italia con il Jobs Act, con un particolare focus sulle iniziative per l'occupazione giovanile, sui nuovi strumenti di politica attiva del lavoro quali l'assegno di ricollocazione, sui nuovi incentivi alle assunzioni, sugli strumenti tecnologici e informativi a supporto dei cittadini e sugli scenari futuri per l'intero sistema dei servizi per il lavoro.

L'auspicio dell'iniziativa è che si avvii una collaborazione strutturale tra i datori di lavoro e i servizi pubblici per l'impiego, che costituiscono l'infrastruttura pubblica indispensabile affinché le politiche attive del lavoro possano essere implementate, sviluppate e garantite su tutto il territorio nazionale.