Home / Stampa e media / Comunicati / "Oggi è un grande giorno. Il Decreto Dignità è legge dello Stato"

"Oggi è un grande giorno. Il Decreto Dignità è legge dello Stato"

7 agosto 2018

"Oggi è un grande giorno. Il Decreto Dignità è legge dello Stato. Per la prima volta un provvedimento del Governo è stato scritto per i cittadini e non per le lobby di turno".

Così il Sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Claudio Cominardi, pochi minuti dopo l'approvazione definitiva del Decreto Dignità al Senato.

"È incredibile con quanta veemenza tutto l'establishment italiano abbia osteggiato un atto finalmente in favore dei cittadini", ha commentato a caldo il Sottosegretario. "Del resto i destinatari del «DL Dignità» sono i precari che non vedono davanti a loro un futuro, i licenziati a causa delle delocalizzazioni selvagge, le famiglie che soffrono la piaga dell'azzardopatia e le aziende che pagano gli effetti di una burocrazia asfissiante. Certo non sarà la panacea per tutti i mali, ma è solo il primo passo nella direzione giusta. A settembre si ritorna alla carica, con il taglio alle pensioni d'oro".

Al termine delle votazioni a Palazzo Madama, Cominardi ha elogiato tutti coloro che hanno contribuito al risultato, descritto come il frutto di un intenso lavoro di squadra. "È stata una battaglia durata settimane, fianco a fianco con il Ministro Luigi Di Maio, il relatore Davide Tripiedi, i colleghi Sottosegretari, i parlamentari di maggioranza delle due Camere e i funzionari che ci hanno supportato".