Home / Stampa e media / Comunicati / Vertenza COMDATA: sarà individuata una soluzione per tutelare i lavoratori

Vertenza COMDATA: sarà individuata una soluzione per tutelare i lavoratori

6 febbraio 2019

​Si è svolto oggi l’incontro di monitoraggio per la verifica della situazione occupazionale nei siti produttivi di Padova e Pozzuoli


Si è svolto oggi, al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il programmato incontro di monitoraggio per la verifica della situazione occupazionale nei siti produttivi di Padova e Pozzuoli della Comdata, gruppo industriale operante nel settore dei servizi alle imprese.

Il tavolo, presieduto dal Vice Capo di Gabinetto del MiSE Giorgio Sorial, ha consentito al Governo di ribadire il proprio impegno a individuare una soluzione per concedere gli ammortizzatori sociali in deroga anche al settore dei Call Center, per l’anno 2019.

L’ingegner Sorial ha colto l’occasione per porre in rilievo quanto la vicenda Comdata sia tra le priorità dei Dicasteri guidati dal Ministro Di Maio: a testimonianza di ciò anche il fatto che il 17 gennaio scorso si era insediato il primo tavolo sui Call Center - al quale avevano partecipato i Ministeri del Lavoro e dello Sviluppo Economico, le organizzazioni datoriali e quelle sindacali - per analizzare e affrontare congiuntamente le criticità di un settore che sta vivendo un momento di transizione.

Un impegno costante che non diminuirà: “Il nostro obiettivo - ha spiegato il Vice Capo di Gabinetto - è governare proprio questa transizione che sta avvenendo ormai da anni, provocando numerose crisi aziendali e occupazionali. Ed è importante che l’azienda rispetti gli impegni già assunti e impieghi il tempo a disposizione per mantenere le attività produttive nel sito di Pozzuoli ed eliminare le criticità presenti negli altri stabilimenti”.

L’incontro si è dunque concluso con l’auspicio dei Ministeri del Lavoro e dello Sviluppo Economico affinché l’azienda realizzi le necessarie strategie industriali per rafforzare la propria presenza sul mercato, a tutela degli attuali livelli occupazionali. “Un ventaglio di azioni - ha precisato l’ingegner Sorial - da svolgere anche assieme alle rappresentanze sindacali, per un autentico piano industriale di rilancio”.