Home / Strumenti e servizi / Deposito telematico contratti

Deposito telematico contratti

L'articolo 14 del Decreto Legislativo n.151/2015 stabilisce che le agevolazioni legate alla stipula di contratti collettivi aziendali o territoriali siano riconosciute a condizione che questi vengano depositati in via telematica. Tale adempimento è necessario a prescindere dal tipo di agevolazione che può essere di natura fiscale, contributiva o di altro genere. Una volta effettuato il deposito telematico, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e l'Ispettorato Nazionale del Lavoro mettono a disposizione delle altre amministrazioni e degli enti pubblici interessati le informazioni contenute nei contratti.

Dal 17 luglio 2019 l'applicativo informatico è semplificato e può essere utilizzato anche per depositare i contratti di primo livello.

La procedura è strutturata in due fasi. In un primo momento, l'utente deve caricare il file in formato pdf e inserire alcune informazioni essenziali (dati del datore di lavoro/associazione di categoria che effettua il deposito, tipologia di contratto, data di sottoscrizione e periodo di validità).

Successivamente, è prevista la possibilità di specificare l'agevolazione per cui si intende effettuare il deposito telematico (detassazione, decontribuzione per le misure di conciliazione tra i tempi di vita lavoro e credito d'imposta per la formazione 4.0). In questo caso, il sistema potrà chiedere di aggiungere alcuni dati specifici. Qualora la motivazione che rende necessario il deposito non sia nessuna di queste, l'utente potrà compilare il campo testuale "Altro", aggiungendo ulteriori informazioni.


Leggi il Manuale Utente per l'utilizzo dell'applicativo informatico

Accedi alla compilazione del modello online se possiedi le credenziali di Cliclavoro in qualità di azienda


Per maggiori informazioni sulle agevolazioni, visita le pagine dedicate:

Welfare aziendale 

Misure di conciliazione vita lavoro

Credito d'imposta per la formazione 4.0