Home / Temi e priorità / Terzo settore e responsabilità sociale delle imprese / Focus on / Responsabilità sociale imprese e organizzazioni

Responsabilità sociale delle imprese e delle organizzazioni

​Per Responsabilità Sociale delle Imprese (e delle organizzazioni) o secondo l'acronimo inglese CSR, Corporate Social Responsability, si intende "l'integrazione su base volontaria, da parte delle imprese, delle preoccupazioni sociali e ambientali nelle loro operazioni interessate" (commerciali e nei loro rapporti con le parti Libro Verde della Commissione Europea, luglio 2001).  Definizione che è stata ampliata e articolata dalla Commissione Europea con la Comunicazione sulla – "Strategia rinnovata dell'UE per il periodo 2011-14 in materia di responsabilità sociale delle imprese" - COM (2011) 681 definitivo.

Rinnovando gli sforzi per promuovere la CSR, la  commissione  europea intende creare condizioni favorevoli per una crescita sostenibile, un comportamento eticamente  responsabile delle imprese e una creazione di occupazione durevole nel medio e lungo termine anche attraverso una nuova governance dell'impresa, che deve guardare al capitale umano, sociale e alle comunità territoriali come forma di investimento sostenibile.

Inserita nelle politiche europee con il Libro verde del 2001, attualmente la Strategia rinnovata della UE in materia di Responsabilità sociale delle imprese (RSI) prosegue con le indicazioni in materia di RSI contenute nella Strategia Europa 2020 e nel Piano D'Azione Imprenditorialità 2020 - COM (2012) - 795, nell'Iniziativa per la politica industriale e nell'Atto unico per il mercato interno, al fine di creare le condizioni favorevoli per una crescita sostenibile, un comportamento responsabile delle imprese, delle comunità territoriali e una creazione di occupazione durevole nel medio e lungo termine. Inoltre, tale Strategia fa riferimento anche ai principi e agli orientamenti riconosciuti a livello internazionale (i principi guida ONU e le Linee guida OCSE e le Convenzioni ILO).

In questo quadro all'impresa economica viene chiesto di assumere un ruolo sociale, e di farsi carico degli impatti ambientali e delle conseguenze derivanti dalla propria attività, dando conto degli effetti, anche economici e sociali, che si riverberano sull'ambiente circostante.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali svolge un'attività di promozione, impulso e informazione in materia, cura i rapporti con le Regioni e gli Enti Locali, con le organizzazioni profit e di terzo settore e di cittadinanza attiva, assicurando anche la partecipazione nei diversi contesti internazionali, con particolare riferimento all'Unione Europea.

Per informazioni

Divisione III Promozione e sostegno del volontariato e della responsabilità sociale delle imprese

Email: csr@lavoro.gov.it

Piano Nazionale della Responsabilità sociale d'impresa 2015-2017

In condivisione con il Ministero delle Sviluppo Economico, sono in corso di definizione le attività di programmazione finalizzate alla stesura del nuovo piano che vedrà anche il coinvolgimento dei portatori di interesse (Amministrazioni Centrali, Enti territoriali, Organizzazioni di terzo settore e della società civile, Imprese, Sindacati, Organismi Europei e Internazionali) attraverso tavoli specifici di lavoro e la consultazione pubblica.

 

Per ulteriori informazioni consulta il sito archeologico