Home / Temi e priorità / Terzo settore e responsabilità sociale delle imprese / Focus on / Volontariato

Volontariato

​​L'attività di volontariato è la presenza prestata in modo personale, spontaneo e gratuito, tramite l'organizzazione di cui il volontario fa parte, senza fini di lucro anche indiretto ed esclusivamente per fini di solidarietà.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali cura l'attuazione delle disposizioni normative sul volontariato, volte a favorirne lo sviluppo anche attraverso i tre concetti cardine del volontariato: cittadinanza attiva, condivisione e partecipazione per la comunità.

La realizzazione della missione avviene attraverso: 

  • la promozione di ricerche e studi in Italia e all'estero sul volontariato ed il terzo settore (art.12, co.1, lett.b della legge 266/91) e sulle politiche attive del welfare; 

  • la promozione e sviluppo del volontariato attraverso la realizzazione di protocolli d’intesa e accordi di programma con enti pubblici, privati e del privato sociale; 

  • la collaborazione con le Regioni, anche per iniziative di formazione ed aggiornamento per la prestazione dei servizi (art. 12, co.1, lett.g, della legge 266/91); 

  • la Segreteria tecnica dell’Osservatorio Nazionale per il volontariato e le attività dei gruppi di lavoro (Regolamento Osservatorio); 

  • la gestione amministrativa dei contributi erogati a favore delle Associazioni di volontariato ed ONLUS per l’acquisto di beni strumentali e di ambulanze, nonché di beni da donare a strutture sanitarie pubbliche (di cui alla legge 342/2000 e del successivo decreto attuativo n. 388/2001, modificato dal decreto attuativo n.177/2000); 

  • il finanziamento, la gestione amministrativa e l'assistenza tecnica dei progetti sperimentali finanziati alle organizzazioni di volontariato ai sensi dell'art.12, comma 1 lett.d) della legge 266/91, con il Fondo per il Volontariato, istituito ai sensi della stessa legge; 

  • l'attività di collaborazione - anche attraverso protocolli d'intesa - con i Centri di servizio per il volontariato (art.15 della legge 266/91 e successivo decreto attuativo dell'8 ottobre 1997);

  • l'attività di collaborazione con i Comitati di Gestione del Fondo speciale per il volontariato - di cui all’art. 15 della citata legge n.266/91 e del successivo decreto attuativo dell'8 ottobre 1997 - per la nomina dei rappresentanti ministeriali, nonché l'attività con le Fondazioni bancarie; 

  • la collaborazione con organismi Europei ed Internazionali del Volontariato e del Terzo settore.