Home / Temi e priorità / Ammortizzatori sociali / Focus on / Ammortizzatori sociali in deroga / Cassa integrazione guadagni in deroga

Cassa integrazione guadagni in deroga

A chi spetta
Il trattamento di CIG in deroga può essere concesso ai lavoratori subordinati, con qualifica di operai, impiegati e quadri, compresi gli apprendisti e i lavoratori somministrati, con un'anzianità lavorativa presso l'impresa di almeno dodici mesi alla data di inizio del periodo di intervento, che siano sospesi dal lavoro o effettuino prestazioni di lavoro ad orario ridotto per le causali di seguito riportate.
Possono richiedere il trattamento solo le imprese di cui all'art. 2082 del codice civile. 

Causali
Le sospensioni dal lavoro o le prestazioni ad orario ridotto devono essere connesse a contrazioni o sospensioni dell'attività produttiva per le seguenti causali:
- situazioni aziendali dovute ad eventi transitori e non imputabili all'imprenditore o ai lavoratori;
- situazioni aziendali determinate da situazioni temporanee di mercato;
- crisi aziendali;
- ristrutturazione o riorganizzazione. 
Con gli accordi quadro, stipulati in sede regionale, sono individuate le priorità di intervento in sede territoriale, nel rispetto del limite delle risorse assegnate. 

Durata
A decorrere dal 1° gennaio 2015 e fino al 31 dicembre 2015 il trattamento può essere concesso per un periodo massimo di 5 mesi nell'arco dell'anno. 
A decorrere dal 1° gennaio 2016 e fino al 31 dicembre 2016, il trattamento può essere concesso per un periodo non superiore a tre mesi nell'arco di un anno. 

Istanze
Il datore di lavoro deve presentare domanda di accesso alla CIG in deroga alla Regione competente (in alcune Regioni alla Direzione regionale del lavoro) entro 20 giorni dalla sospensione dell'attività, corredata dal verbale di accordo sindacale e dall'elenco dei lavoratori interessati. Se la ditta ha stabilimenti in più Regioni, il datore di lavoro dopo aver raggiunto l'accordo con le parti sociali in sede governativa (presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Direzione Generale Relazioni industriali e rapporti di lavoro), deve presentare la domanda al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Direzione Generale Ammortizzatori sociali e incentivi all'occupazione, Divisione III.

Vai alla modulistica.