Home / Temi e priorità / Ammortizzatori sociali / Focus on / Ammortizzatori sociali in deroga / Indennità per i lavoratori del settore dei call center

Indennità per i lavoratori del settore dei call center

L'art. 44, comma 7, del decreto legislativo n. 148/2015, ha previsto, per gli anni 2015 e 2016, la concessione di un'indennità in favore dei lavoratori appartenenti alle aziende che operano nel settore dei call center e che hanno effettuato misure di stabilizzazione dei collaboratori a progetto.

L'onere complessivo previsto a carico del Fondo Sociale per l'Occupazione e Formazione è pari ad euro 5.286.187,00 per l'anno 2015 ed ad euro 5.510.658,00 per l'anno 2016.

Con Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministro dell'Economia e delle Finanze n. 22763 del 12 dicembre 2015 è stata riconosciuta un'indennità pari al trattamento massimo di integrazione salariale straordinaria, in favore dei lavoratori di cui all'articolo 1 del Decreto Legislativo n. 148/2015, appartenenti alle aziende del settore dei call center non rientranti nel campo di applicazione del trattamento straordinario di integrazione salariale, con un organico superiore alle 50 unità nel semestre precedente alla presentazione della domanda, con unità produttive site in diverse Regioni o Province autonome e che abbiano attuato, entro la scadenza prevista del 31 dicembre 2013, le misure di stabilizzazione dei collaboratori a progetto di cui all'articolo 1, comma 1202, della Legge n. 296/2006 e s.m.i. e che risultino ancora in forza alla data di pubblicazione del decreto n. 22763 citato avvenuta il 18/11/2015.

Con la Circolare n. 31 del 30 novembre 2015 della Direzione Generale degli ammortizzatori sociali e incentivi all'occupazione, pubblicata sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, sono state fornite le istruzioni procedurali per l'erogazione del trattamento.

Con la Circolare n. 15 del 29 marzo 2016 della Direzione Generale degli ammortizzatori sociali e incentivi all'occupazione, pubblicata sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, sono stati forniti chiarimenti in merito alla durata del trattamento.

Misure anno 2017
L'articolo 1, comma 240, punto d) della legge 11 dicembre 2016 n. 232, Legge di Bilancio 2017, ha previsto il rifinanziamento, per l'anno 2017, delle misure per il sostegno al reddito introdotte dall'articolo 44, comma 7, del d.lgs. n. 148 del 14 settembre 2015, per un importo pari a 30 milioni di euro a valere sul Fondo sociale per l'occupazione e la formazione. Si veda, a tale proposito, la Circolare n. 42 del 30.12.2016.

Vai alla modulistica