Home / Temi e priorità / Ammortizzatori sociali / Focus on / Lavoratori Socialmente Utili (LSU) / Stabilizzazione di LSU e LPU Regione Calabria

Stabilizzazione di LSU e LPU Regione Calabria

stabilizzazione LSU/LPU Calabria

Avviso del 4 maggio  2018

La Legge 27 dicembre 2017 n. 205, con riguardo al processo di stabilizzazione dei lavoratori LSU/LPU della regione Calabria interessati dalla procedura di cui al Decreto interministeriale 17 dicembre 2014, ha previsto anche per il 2018 un cofinanziamento statale di 50 milioni di euro.

La Regione Calabria con nota prot. 147237 del 26 aprile 2018 ha comunicato l'attivazione con decreto dirigenziale n. 3969 di un primo intervento, relativo all'anno in corso, per la stabilizzazione a tempo indeterminato dei lavoratori coinvolti.

Pertanto, gli Enti in graduatoria che vogliano accedere al contributo statale per l'annualità 2018 dovranno presentare istanza inderogabilmente entro il 21 maggio 2018, con apposito modello scaricabile su questa pagina, da compilare in ogni sua parte e da inviare unicamente tramite posta elettronica certificata all'indirizzo lsulpucalabria.2018@pec.lavoro.gov.it.

scarica modello (versione .odt)

scarica modello (versione .pdf/a)

Si precisa che il contributo è previsto unicamente per i medesimi Enti e per gli stessi lavoratori che hanno partecipato, a partire dal 2014, senza deroga alcuna, alla procedura sopra indicata.


Avviso del 12 marzo 2018

Come per i tre anni precedenti, anche per il 2018 è stato previsto un cofinanziamento statale di 50 milioni di euro con la Legge n. 205 del 27 dicembre 2017 per continuare il processo di stabilizzazione dei lavoratori LSU/LPU della Regione Calabria interessati dalla procedura di cui al Decreto interministeriale 8 ottobre 2014, in base a quanto previsto dall'art. 1, comma 207, terzo periodo, della Legge 27 dicembre 2013, n. 147.

In particolare, con l'art. 1, comma 224, vengono prorogate anche per l'anno 2018 le disposizioni dell'art. 16-quater del Decreto-legge 19 giugno 2015, n. 78, che deroga alcune norme in materia di spesa del personale anche nel caso di utilizzazione di finanziamenti regionali, nonché quelle dell'art. 1, comma 163, della Legge 11 dicembre 2016, n. 232, relativo al cofinanziamento, a titolo di compartecipazione dello Stato, volto al completamento delle procedure avviate con la legge del 2013, anche come esplicitato dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

Tale proroga per il 2018 è finalizzata all'obiettivo del superamento del precariato nelle Pubbliche Amministrazioni.

Si informa che, al fine di determinare gli adempimenti necessari per l'erogazione del contributo statale, sono in corso interlocuzioni con la Regione Calabria che dovrà comunicare il piano di stabilizzazione predisposto per i lavoratori coinvolti, da cui risulti, in particolare, quali enti tra quelli compresi nella graduatoria ministeriale procederanno dal 2018 alle assunzioni a tempo indeterminato, per ogni lavoratore compreso nell'elenco di cui all'art. 4, comma 8, del Decreto-legge 101/2013 convertito, con modificazioni, dalla Legge 30 ottobre 2013, n. 125, e l'indicazione dell'annualità in cui prevedono di effettuare tale assunzione, qualora ciò non avvenisse nel 2018.

La finalità è quella di delineare un quadro ben definito del processo delle assunzioni fino al suo completamento.

 

Avviso 2017

L'art. 1, comma 163, della Legge 11 dicembre 2016, n. 232, pubblicata nel Supplemento Ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 297 del 21 dicembre 2016, prevede che "Per consentire il completamento delle procedure di cui all'art.1, comma 207, terzo periodo, della Legge 27 dicembre 2013, n. 147 (Legge di stabilità 2014), da concludere inderogabilmente entro il 31 dicembre 2017, è autorizzata la spesa di 50 milioni di euro per l'anno 2017, a titolo di compartecipazione dello Stato. La Regione Calabria dispone con propria legge regionale la copertura finanziaria a carico del bilancio della regione medesima degli ulteriori oneri necessari derivanti da quanto previsto dal primo periodo e assicura la compatibilità dell'intervento con il raggiungimento dei propri obiettivi di finanza pubblica".

Gli Enti già interessati alla procedura che vogliano accedere al contributo per l'annualità 2017, dovranno presentare domanda entro il 20 marzo 2017, scaricando l'apposito modello su questa pagina o dalla sezione "Modulistica" di questo sito. La domanda va inviata esclusivamente tramite posta elettronica certificata all'indirizzo lsulpucalabria.2017@pec.lavoro.gov.it

Si precisa che il contributo è previsto unicamente per i medesimi Enti e per gli stessi lavoratori che hanno partecipato, a partire dal 2014, senza alcuna deroga, alla procedura sopra indicata.