Home / Temi e priorità / Immigrazione / Focus on / Cooperazione internazionale / Accordi vacanze lavoro

Accordi vacanze lavoro

Gli Accordi vacanze-lavoro, sono volti a rafforzare i rapporti bilaterali con i Paesi terzi, consentendo il reciproco scambio di esperienze e conoscenze tra cittadini italiani e cittadini stranieri. 

In presenza di Accordo, ai sensi del DPR n. 394/1999, i visti di ingresso "working-holiday", finalizzati allo svolgimento di vacanze-lavoro in Italia, consentono ai titolari del provvedimento di poter svolgere attività lavorativa nel nostro Paese per un periodo massimo di sei mesi in un anno e per non più di tre mesi con lo stesso datore di lavoro.

Ad oggi sono operativi Accordi vacanze-lavoro con in seguenti Paesi: Nuova Zelanda, Canada, Australia e Corea del Sud (quest'ultimo Accordo, stipulato nel 2012 ed elevato al rango di Trattato internazionale, deroga alla normativa regolamentare e consente ai cittadini sudcoreani di svolgere attività lavorativa in Italia per un periodo di sei mesi, anche con lo stesso datore di lavoro).