Home / Temi e priorità / Orientamento e formazione / Focus on / Apprendistato

Apprendistato

L'apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all'occupazione giovanile. Si articola in tre tipologie:

  1. apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore, per i giovani dai 15 ai 25 anni compiuti, finalizzato a conseguire uno delle predette qualificazioni in ambiente di lavoro;
  2. apprendistato professionalizzante, per i giovani dai 18 e i 29 anni compiuti, finalizzato ad apprendere un mestiere o a conseguire una qualifica professionale;
  3. apprendistato di alta formazione e ricerca, per i giovani dai 18 e i 29 anni compiuti, finalizzato al conseguimento di titoli di studio universitari e dell'alta formazione, compresi i dottorati di ricerca, i diplomi relativi ai percorsi degli istituti tecnici superiori, per attività di ricerca nonché per il praticantato per l'accesso alle professioni ordinistiche.

Per l'apprendistato professionalizzante e per l'apprendistato di alta formazione e ricerca è possibile assumere apprendisti anche dal 17° anno di età, se sono in possesso di una qualifica triennale di istruzione e formazione professionale.

I principali benefici per le aziende che assumono con il contratto di apprendistato sono:

  • il regime retributivo specifico che con le innovazioni introdotte nel D.lgs. 81/2015 prevede un esonero retributivo totale per la formazione esterna ed una percentuale del 10% per la formazione interna, stabilito dalla contrattazione collettiva di riferimento;
  • il trattamento contributivo agevolato fino all'anno successivo alla prosecuzione dell'apprendistato come ordinario rapporto subordinato a tempo indeterminato;
  • l'apprendista non rileva per il raggiungimento dei limiti numerici di leggi e contratti per l'applicazione di specifiche normative o istituti.

Inoltre le aziende che assumono fino a nove apprendisti, stipulando i relativi contratti tra il 1° gennaio 2012 e il 31 dicembre 2016 godono di uno sgravio contributivo del 100% nei primi tre anni di contratto. Ogni anno il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali trasferisce alle Regioni e alle Province autonome le risorse finanziarie per le attività di formazione in apprendistato. La formazione in apprendistato è oggetto di un rapporto annuale di monitoraggio a cura del Ministero con il supporto di ISFOL.

 

Documentazione

XV Rapporto di Monitoraggio Apprendistato (annualità 2013/2014) ai sensi dell'art. 17 del D.lgs. n. 276/2003, a cura di ISFOL

XIV Rapporto di Monitoraggio Apprendistato (annualità 2012/2013) ai sensi dell'art. 17 del D.lgs n. 276/2003, a cura di ISFOL - Allegato 1

 

Normativa

Decreti di ripartizione risorse

Annualità 2018: d.d. n. 5 del 3 giugno 2019

Annualità 2017: d.d. n. 5 del 19 aprile 2018

Annualità 2016: d.d. n. 258 del 26 settembre 2017

Annualità 2015: d.d. n. 70 del 4 aprile 2016

Annualità 2014: d.d. 1\II\2015 del 22 dicembre 2014

Annualità 2013: d.d. n. 869 del 12 novembre 2013

 

Leggi di riferimento

  • D.lgs. 81/2015 recante "disciplina organica dei contratti e revisione della normativa in tema di mansioni, a norma dell'art. 1, comma 7 della Legge 10 dicembre 2014, n. 183, pubblicato sulla G.U. n. 144 del 24 giugno 2015, supplemento ordinario.
  • Decreto legge 34/2014 coordinato con la Legge di conversione 16 maggio 2014, n. 78 "Disposizioni urgenti per favorire il rilancio dell'occupazione e per la semplificazione degli adempimenti a carico delle imprese" (G.U. Serie Generale n. 114 del 19 maggio 2014).
  • D.lgs. n. 167 del 14 settembre 2011 - G.U. n. 236 del 10 ottobre 2010 recante "Testo Unico dell'apprendistato, a norma dell'art. 1, comma 30 della Legge n. 247 del 24 dicembre 2007".
  • Legge n. 183 del 4 novembre 2010 - G.U. n. 262 del 9 novembre 10, S.O. n. 243, pag. 1. "Deleghe al Governo in materia di lavori usuranti, di riorganizzazione di enti, di congedi, aspettative e permessi, di ammortizzatori sociali, di servizi per l'impiego, di incentivi all'occupazione, di apprendistato, di occupazione femminile, nonché misure contro il lavoro sommerso e disposizioni in tema di lavoro pubblico e di controversie di lavoro" - art. 48 contenente: Modifiche al D.lgs. n. 276 del 10 settembre 2003.
  • Legge n. 133 del 6 agosto 2008, art. 23 - G.U. n. 195 del 21 agosto 2008, S.O. n. 196. Conversione in legge, con modificazioni, del Decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, recante: "Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria" e ss.mm.ii.
  • Legge n. 80 del 14 maggio 2005 - G.U. n. 111 del 14 maggio 2005, S.O. n. 91. Conversione in legge, con modificazioni, del Decreto legge 14 marzo 2005, n. 35, recante: "Disposizioni urgenti nell'ambito del Piano di azione per lo sviluppo economico, sociale e territoriale. Deleghe al governo per la modifica del codice di procedura civile in materia di processo di cassazione e di arbitrato nonché per la riforma organica della disciplina delle procedure concorsuali".
  • D.lgs. n. 76 del 15 aprile 2005 e ss.mm.ii. - G.U. n. 103 del 5 maggio 2005 recante: "Definizione delle norme generali sul diritto-dovere all'istruzione e alla formazione, a norma dell'art. 2, comma 1, lettera C della Legge 28 marzo 2003, n. 53".
  • D.lgs. n. 276 del 10 settembre 2003 artt. da 47 a 53 - G.U. n. 235 S.O. del 9 ottobre 2003 recante: "Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro di cui alla Legge n. 30 del 14 febbraio 2003" e ss.mm.ii.
  • Legge n. 53 del 28 marzo 2003 - G.U. n. 77 del 2 aprile 2003, recante: "Delega al Governo per la definizione delle norme generali sull'istruzione e dei livelli essenziali delle prestazioni in materia di istruzione e formazione professionale".
  • Legge n. 30 del 14 febbraio 2003 - G.U. n. 47 del 26 febbraio 2003 recante: "Delega al Governo in materia di occupazione e mercato del lavoro".
  • D.lgs. n. 262 del 18 agosto 2000 - G.U. n. 224 del 25 settembre 2000 recante: "Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 4 agosto 1999, n. 345, in materia di protezione dei giovani sul lavoro, a norma dell'art. 1, comma 4 della Legge 24 aprile 1998, n. 128".
  • d.p.r. n. 257 del 12 luglio 2000 - G.U. n. 216 del 15 settembre 2000 recante: "Regolamento di attuazione dell'art. 68 della Legge 17 maggio 1999, n. 144, concernente l'obbligo di frequenza di attività formative fino al diciottesimo anno d'età".
  • D.lgs. n. 345 del 4 agosto 1999 - G.U. n. 237 dell'8 ottobre 1999 recante: "Attuazione della Direttiva 94/33/CE relativa alla protezione dei giovani sul lavoro", così come modificato dal Decreto legislativo n. 262 del 18 agosto 2000.
  • Legge n. 263 del 2 agosto 1999 - G.U. n. 183 del 6 agosto 1999 recante: Conversione in Legge, con modificazioni, del Decreto legge 1° luglio 1999, n. 214, recante "Disposizioni urgenti e per disciplinare la soppressione degli uffici periferici del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale e per incentivare i ricorso all'apprendistato. Modifiche alla Legge 17 maggio 1999, n. 144".
  • Legge n. 144 del 17 maggio 1999 - G.U. n. 118 del 22 maggio 1999 recante: "Misure in materia di investimenti, delega al Governo per il riordino degli incentivi all'occupazione e della normativa che disciplina l'INAIL, nonché disposizioni per il riordino degli enti previdenziali".
  • Legge n. 196 del 24 giugno 1997 - art. 16 (L'Apprendistato). Norme in materia di promozione dell'occupazione (Legge Treu). Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 154 del 4 luglio 1997
  • Legge n. 56 del 28 febbraio 1987 - G.U. n. 51 del 3 marzo 1987 recante: "Norme sull'organizzazione del mercato del lavoro"
  • Legge n. 25 del 19 gennaio 1955 - Disciplina dell'apprendistato (Gazzetta Ufficiale n. 35 del 14 febbraio 1955)

 

Altri atti normativi

  • Decreto interministeriale del 26 settembre 2012 del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di recepimento dell'Accordo del 19 aprile 2012, sancito in sede di Conferenza permanente fra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano per la definizione di un sistema nazionale di certificazione delle competenze comunque acquisite in Apprendistato a norma dell'art. 6 del D.lgs 14 settembre 2011, n. 167.
  • Accordo del 19 aprile 2012, ai sensi dell'art. 4 del Decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, sancito in sede di Conferenza permanente fra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano per la definizione di un sistema nazionale di certificazione delle competenze comunque acquisite in apprendistato a norma dell'art. 6 del Decreto legislativo 14 settembre 2011, n 167. Repertorio atti n. 96.
  • Accordo del 15 marzo 2012, ai sensi dell'art. 3, comma 2, del Decreto legislativo 14 settembre 2011, n. 167, tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la regolamentazione dei profili formativi dell'apprendistato per la qualifica e il diploma professionale.
  • Circolare n. 29 dell'11 novembre 2011 -T.U. Apprendistato - Regime transitorio e nuovo regime sanzionatorio".
  • Circolare n. 34 del 2 ottobre 2010 - "Settore turismo - specificità e ricorso ad istituti lavoristici - indicazioni operative".
  • Circolare del 6 febbraio 2009 - "Apprendistato professionalizzante - trasformazione anticipata del rapporto - obbligo formativo".
  • Circolare n. 27 del 10 novembre 2008 - "Apprendistato professionalizzante - chiarimenti".
  • Circolare n. 2 del 25 gennaio 2006 - G.U. n. 31 del 7 febbraio 2006 "In materia di apprendistato per l'acquisizione di un diploma o per percorsi di alta formazione".
  • Circolare n. 30 del 15 luglio 2005 - G.U. n. 174 del 28 luglio 2005 "In materia di apprendistato professionalizzante".
  • Circolare n. 40 del 14 ottobre 2004 - G.U. n. 249 del 22 ottobre 2004 "Nuovo apprendistato. Disciplina del nuovo contratto di apprendistato".
  • Decreto interministeriale n. 152 del 16 maggio 2001 - G.U. n. 120 del 25 maggio 2001 recante: "Individuazione dei contenuti delle attività di formazione degli apprendisti di cui all'art. 5 del d.p.r. n. 257 del 12 luglio 2000".
  • Circolare G/2001 del 27 aprile 2001 - "Apprendistato nel settore dell'artigianato: inammissibilità della percentualizzazione tra qualifiche e apprendisti".
  • Circolare n. 11 del 17 gennaio 2001 - Visite sanitarie di minori e apprendisti (Legge 25/55, d.p.r. 1668/56, D.lgs. 626/94, D.lgs. 345/99).
  • Circolare n. 78 del 9 novembre 2000 - G.U. n. 269 del 17 novembre 2000 "Sancisce il dovere dell'apprendista di frequentare le attività di formazione esterna".
  • Circolare n. 77 del 9 novembre 2000 - "Disposizioni per l'attuazione dei moduli aggiuntivi di formazione esterna per i giovani che assolvono l'obbligo formativo attraverso l'esercizio dell'apprendistato".
  • Circolare del 4 agosto 2000 - "Rilascio autorizzazioni all'assunzione di apprendisti edili che devono prestare attività lavorative in cantieri ubicati in diverse province - Risposta a quesito".
  • D.M. n. 22 del 28 febbraio 2000 - G.U. n. 59 del 11 marzo 2000 "Disposizioni relative alle esperienze professionali richieste per lo svolgimento delle funzioni di tutore aziendale ai sensi dell'art. 16 comma 3 della Legge n. 196 del 24 giugno 1997 recante "Norme in materia di promozione dell'occupazione".
  • Circolare n. 1 del 5 gennaio 2000 - "Dichiara le mansioni e i lavori che non possono essere svolti da minorenni, ai quali è vietato anche il lavoro notturno; la circolare fissa inoltre le tutele riservate alle madri minorenni".
  • Decreto ministeriale n. 359 del 7 ottobre 1999 - G.U. n. 243 del 15 ottobre 1999 recante: "Disposizioni per l'attuazione dell'art. 16, comma 2, della Legge 24 giugno 1997 n. 196, e ss.mm.ii. (recante: "Norme in materia di promozione dell'occupazione").
  • Decreto ministeriale n. 179 del 20 maggio 1999 - G.U. n. 138 del 15 giugno 1999 "Individuazione dei contenuti delle attività di formazione degli apprendisti".
  • Circolare n. 93 del 16 luglio 1998 - G.U. n. 170 del 23 luglio 98 recante: "Disposizioni per la messa a regime delle norme di cui all'art. 16 della Legge 196/97 in materia di formazione degli apprendisti".
  • Decreto ministeriale del 8 aprile 1998 - G.U. n. 110 del 14 maggio 1998 recante: "Disposizioni concernenti contenuti formativi delle attività di formazione degli apprendisti".
  • Circolare n. 126 del 2 dicembre 1997 - Estende l'accesso al contratto di apprendistato a giovani già in possesso di una qualifica attinente all'attività di apprendistato e non soltanto a giovani non ancora qualificati.

 

Interpelli

 

Attuazione del Testo Unico dell'apprendistato nella contrattazione collettiva

Accordi interconfederali

Accordi di settore

  • Agenzie marittime, aeree e mediatori: Federagenti, FILT-CGIL, FIT-CISL, UIL Trasporti
  • Agricoltura: Confagricoltura, Coldiretti, CIA e FLAI-CGIL, FAI-CISL, UILA-UIL, Confederdia
  • Agricoltura contoterzisti: UNIMA, FAI-CISL, FLAI-CGIL, UILA-UIL.
  • Alimentare: AIDEPI, AIIPA, ANCIT, ANICAV, Assalzoo, Assica, Assitol, Assobibe, Assobirra, Assocarne, Assolatte, Assodistil, Federvini, Italmopa, Mineracqua, UNA, Unionzucchero (con la partecipazione di Federalimentare), FAI-CISL, FLAI-CGIL, UILA-UIL
  • Assicurazione: Unipass, FISAC-CGIL, FIBA-CISL, UILCA e FNA
  • Assicurazioni Amministrativi: ANIA, FIBA-CISL, FISAC-CGIL, FNA, SNFIA, UILCA
  • Autoscuole: UNASCA, FILT-CGIL, FIT-CISL, Uiltrasporti
  • Autostrade: Federreti, FISE ACAP e FILT-CGIL, FIT-CISL, Uiltrasporti, SLA CISAL e UGL Trasporti
  • Calzaturiero: ANCI, FEMCA-CISL, FILTCTEM-CGIL, UILTA-UIL
  • CED: Assoced, UGL Terziario.
  • Ceramica: Confindustria Ceramica, UGL Chimici, FIALC, CISAL, FAILC-Conf. AIL, Fesica-Conf. SAL.
  • Cooperative sociosanitarie: AGCI Solidarietà, Federsolidarietà-Confcooperative, Legacoopsociali e FP-CGIL, FPS-CISL, FISASCAT-CISL, UIL-FPL
  • Credito: Federcasse, Dircredito-FD, FABI, FIBA-CISL, FISAC-CGIL, SINCRA-UGL Credito, UILCA
  • Credito: ABI, Dircredito-FD, FABI, FIBA-CISL, FISAC-CGIL, SINFUB, UGL Credito UILCA
  • Distribuzione Cooperativa: ANCC Lega Coop, FNCCD Confcooperative, AGCI-Agrital e FILCAMS-CGIL, Fisascat-CISL, UILTuCS–UIL
  • Farmacie: Federfarma, Filcams-CGIL, Fisascat-CISL, UILTuCS-UIL
  • Gomma Plastica: Federazione Gomma Plastica, Filctem-CGIL, FEMCA-CISL e UILCEM-UIL
  • Legno: Federlegnoarredo, FENAL-UIL, FILCA-CISL, FILLEA-CGIL
  • Ortofrutticolo: Fruitimprese, FISASCAT-CISL, UILTuCS-UIL
  • Panificatori: Assipan, FLAI-CGIL, FAI-CISL, UILA-UIL
  • Panificatori: Federazione Italiana Panificatori, Panificatori Pasticcieri e Affini, FLAI-CGIL, FAI-CISL, UILA-UIL
  • Revisione Legale: Asseprim, Assirevi, FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTuCS-UIL
  • Somministrazione: Assolavoro e FELSA-CISL, UILTemp
  • Studi Professionali: Confprofessioni, Confedertecnica, CIPA e FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTuCS-UIL
  • Terziario: Confesercenti e FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTuCS-UIL
  • Terziario: Confcommercio-Imprese per l'Italia e FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTuCS-UIL
  • Trasporti: AITE, AITI, ANSEP-UNITAM, Assoespressi, Assologistica, Fedespedi, FEDIT, FISI (Assistite da CONFETRA), ASSTRI, CLAAI, FAI, Federlogistica, Federtraslochi, FIAP L, UNITAI (assistite dalla Conftrasporto), Confartigianato Trasporti, Federlavoro e Servizi Confcooperative, Legacoop Servizi, AGCI-Servizi, ANITA, CNA–FITA, SNA-Casartigiani, Trasportounito FIAP e FILT-CGIL, FIT-CISL, Uiltrasporti
  • Trasporti: Confimpreseitalia, Confimprese Trasporti, ACS e CSE
  • Turismo: Federturismo Confindustria, Confindustria AICA, FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTuCS-UIL
  • Turismo: Assoturismo, Asshotel, Assocamping, Assoviaggi, FIBA, FIEPET, Confesercenti, FILCAMS, CGIL, FISASCAT, CISL, UILTuCS-UIL
  • Turismo: Federalberghi, FIPE, FIAVET, FAITA, Federreti e FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTuCS-UIL