Home / Temi e priorità / Orientamento e formazione / Focus on / Apprendistato

Apprendistato

L’apprendistato è un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all’occupazione giovanile, disciplinato dal Decreto Legislativo 15 giugno 2015, n. 81 e successive modifiche (articoli 41-47). 

Si articola in tre tipologie:
  1. apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore, per i giovani dai 15 ai 25 anni compiuti, finalizzato a conseguire uno delle predette qualificazioni in ambiente di lavoro;
  2. apprendistato professionalizzante, per i giovani dai 18 e i 29 anni compiuti, finalizzato ad apprendere un mestiere o a conseguire una qualifica professionale;
  3. apprendistato di alta formazione e ricerca, per i giovani dai 18 e i 29 anni compiuti, finalizzato al conseguimento di titoli di studio universitari e dell’alta formazione, compresi i dottorati di ricerca, i diplomi relativi ai percorsi degli istituti tecnici superiori, per attività di ricerca nonché per il praticantato per l’accesso alle professioni ordinistiche.
Peraltro, a decorrere dal 1° gennaio 2022, ai fini della qualificazione o riqualificazione professionale, è possibile assumere in apprendistato professionalizzante, senza limiti di età, anche i lavoratori beneficiari del trattamento straordinario di integrazione salariale di cui all’art. 22 ter del Decreto Legislativo 14 settembre 2015, n. 148, oltre ai lavoratori beneficiari di indennità di mobilità o di un trattamento di disoccupazione (art. 47, comma 4, D.Lgs. n. 81/2015, come modificato dalla Legge di Bilancio 2022, Legge 30 dicembre 2021, n. 234, art. 1, comma 248).

I principali benefici per le aziende che assumono con il contratto di apprendistato sono (D.Lgs. n. 81/2015, articoli 42 e 47):
  • a livello retributivo, la possibilità di inquadrare il lavoratore fino a 2 livelli inferiori rispetto a quello spettante in applicazione del contratto collettivo nazionale di riferimento o, in alternativa, di stabilire la retribuzione dell’apprendista in misura percentuale e proporzionata all’anzianità di servizio;
  • a livello contributivo, la possibilità di beneficiare di un trattamento agevolato fino all’anno successivo alla prosecuzione dell’apprendistato come rapporto di lavoro subordinato ordinario;
  • l’apprendista non rileva ai fini del raggiungimento dei limiti numerici presi in considerazione da leggi e contratti collettivi per l’applicazione di specifiche normative o istituti.
Inoltre, per i contratti di apprendistato di primo livello per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore, stipulati nell’anno 2022, è riconosciuto ai datori di lavoro che occupano alle proprie dipendenze fino a 9 addetti uno sgravio contributivo del 100% con riferimento alla contribuzione per i periodi maturati nei primi 3 anni di contratto (art. 1, comma 645, Legge di Bilancio 2022). 

Infine, con la Circolare n. 12 del 6 giugno 2022 (e relativi Allegati: Schema di protocollo tra datore di lavoro e istituzione formativa; Schema di Piano formativo individuale; Schema di dossier individuale), il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha fornito chiarimenti interpretativi sulla normativa vigente al fine di favorire l'applicazione uniforme su tutto il territorio nazionale del contratto di apprendistato di primo livello, di cui all'art. 43 del D.Lgs. 15 giugno 2015, n. 81 e del Decreto Interministeriale 12 ottobre 2015, lasciando inalterata la facoltà per le Regioni e le Province Autonome di fissare ulteriori requisiti in materia per gli aspetti regolatori di propria competenza.



 

Documentazione

 

Normativa

Decreti direttoriali di ripartizione risorse

 

Leggi di riferimento

  • D.lgs. 81/2015 recante "disciplina organica dei contratti e revisione della normativa in tema di mansioni, a norma dell'art. 1, comma 7 della Legge 10 dicembre 2014, n. 183, pubblicato sulla G.U. n. 144 del 24 giugno 2015, supplemento ordinario.
  • Decreto legge 34/2014 coordinato con la Legge di conversione 16 maggio 2014, n. 78 "Disposizioni urgenti per favorire il rilancio dell'occupazione e per la semplificazione degli adempimenti a carico delle imprese" (G.U. Serie Generale n. 114 del 19 maggio 2014).
  • D.lgs. n. 167 del 14 settembre 2011 - G.U. n. 236 del 10 ottobre 2010 recante "Testo Unico dell'apprendistato, a norma dell'art. 1, comma 30 della Legge n. 247 del 24 dicembre 2007".
  • Legge n. 183 del 4 novembre 2010 - G.U. n. 262 del 9 novembre 10, S.O. n. 243, pag. 1. "Deleghe al Governo in materia di lavori usuranti, di riorganizzazione di enti, di congedi, aspettative e permessi, di ammortizzatori sociali, di servizi per l'impiego, di incentivi all'occupazione, di apprendistato, di occupazione femminile, nonché misure contro il lavoro sommerso e disposizioni in tema di lavoro pubblico e di controversie di lavoro" - art. 48 contenente: Modifiche al D.lgs. n. 276 del 10 settembre 2003.
  • Legge n. 133 del 6 agosto 2008, art. 23 - G.U. n. 195 del 21 agosto 2008, S.O. n. 196. Conversione in legge, con modificazioni, del Decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, recante: "Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria" e ss.mm.ii.
  • Legge n. 80 del 14 maggio 2005 - G.U. n. 111 del 14 maggio 2005, S.O. n. 91. Conversione in legge, con modificazioni, del Decreto legge 14 marzo 2005, n. 35, recante: "Disposizioni urgenti nell'ambito del Piano di azione per lo sviluppo economico, sociale e territoriale. Deleghe al governo per la modifica del codice di procedura civile in materia di processo di cassazione e di arbitrato nonché per la riforma organica della disciplina delle procedure concorsuali".
  • D.lgs. n. 76 del 15 aprile 2005 e ss.mm.ii. - G.U. n. 103 del 5 maggio 2005 recante: "Definizione delle norme generali sul diritto-dovere all'istruzione e alla formazione, a norma dell'art. 2, comma 1, lettera C della Legge 28 marzo 2003, n. 53".
  • D.lgs. n. 276 del 10 settembre 2003 artt. da 47 a 53 - G.U. n. 235 S.O. del 9 ottobre 2003 recante: "Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro di cui alla Legge n. 30 del 14 febbraio 2003" e ss.mm.ii.
  • Legge n. 53 del 28 marzo 2003 - G.U. n. 77 del 2 aprile 2003, recante: "Delega al Governo per la definizione delle norme generali sull'istruzione e dei livelli essenziali delle prestazioni in materia di istruzione e formazione professionale".
  • Legge n. 30 del 14 febbraio 2003 - G.U. n. 47 del 26 febbraio 2003 recante: "Delega al Governo in materia di occupazione e mercato del lavoro".
  • D.lgs. n. 262 del 18 agosto 2000 - G.U. n. 224 del 25 settembre 2000 recante: "Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 4 agosto 1999, n. 345, in materia di protezione dei giovani sul lavoro, a norma dell'art. 1, comma 4 della Legge 24 aprile 1998, n. 128".
  • d.p.r. n. 257 del 12 luglio 2000 - G.U. n. 216 del 15 settembre 2000 recante: "Regolamento di attuazione dell'art. 68 della Legge 17 maggio 1999, n. 144, concernente l'obbligo di frequenza di attività formative fino al diciottesimo anno d'età".
  • D.lgs. n. 345 del 4 agosto 1999 - G.U. n. 237 dell'8 ottobre 1999 recante: "Attuazione della Direttiva 94/33/CE relativa alla protezione dei giovani sul lavoro", così come modificato dal Decreto legislativo n. 262 del 18 agosto 2000.
  • Legge n. 263 del 2 agosto 1999 - G.U. n. 183 del 6 agosto 1999 recante: Conversione in Legge, con modificazioni, del Decreto legge 1° luglio 1999, n. 214, recante "Disposizioni urgenti e per disciplinare la soppressione degli uffici periferici del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale e per incentivare i ricorso all'apprendistato. Modifiche alla Legge 17 maggio 1999, n. 144".
  • Legge n. 144 del 17 maggio 1999 - G.U. n. 118 del 22 maggio 1999 recante: "Misure in materia di investimenti, delega al Governo per il riordino degli incentivi all'occupazione e della normativa che disciplina l'INAIL, nonché disposizioni per il riordino degli enti previdenziali".
  • Legge n. 196 del 24 giugno 1997 - art. 16 (L'Apprendistato). Norme in materia di promozione dell'occupazione (Legge Treu). Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 154 del 4 luglio 1997
  • Legge n. 56 del 28 febbraio 1987 - G.U. n. 51 del 3 marzo 1987 recante: "Norme sull'organizzazione del mercato del lavoro"
  • Legge n. 25 del 19 gennaio 1955 - Disciplina dell'apprendistato (Gazzetta Ufficiale n. 35 del 14 febbraio 1955)

 

Altri atti normativi

  • Decreto interministeriale del 26 settembre 2012 del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di recepimento dell'Accordo del 19 aprile 2012, sancito in sede di Conferenza permanente fra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano per la definizione di un sistema nazionale di certificazione delle competenze comunque acquisite in Apprendistato a norma dell'art. 6 del D.lgs 14 settembre 2011, n. 167.
  • Accordo del 19 aprile 2012, ai sensi dell'art. 4 del Decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, sancito in sede di Conferenza permanente fra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano per la definizione di un sistema nazionale di certificazione delle competenze comunque acquisite in apprendistato a norma dell'art. 6 del Decreto legislativo 14 settembre 2011, n 167. Repertorio atti n. 96.
  • Accordo del 15 marzo 2012, ai sensi dell'art. 3, comma 2, del Decreto legislativo 14 settembre 2011, n. 167, tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la regolamentazione dei profili formativi dell'apprendistato per la qualifica e il diploma professionale.
  • Circolare n. 29 dell'11 novembre 2011 -T.U. Apprendistato - Regime transitorio e nuovo regime sanzionatorio".
  • Circolare n. 34 del 2 ottobre 2010 - "Settore turismo - specificità e ricorso ad istituti lavoristici - indicazioni operative".
  • Circolare del 6 febbraio 2009 - "Apprendistato professionalizzante - trasformazione anticipata del rapporto - obbligo formativo".
  • Circolare n. 27 del 10 novembre 2008 - "Apprendistato professionalizzante - chiarimenti".
  • Circolare n. 2 del 25 gennaio 2006 - G.U. n. 31 del 7 febbraio 2006 "In materia di apprendistato per l'acquisizione di un diploma o per percorsi di alta formazione".
  • Circolare n. 30 del 15 luglio 2005 - G.U. n. 174 del 28 luglio 2005 "In materia di apprendistato professionalizzante".
  • Circolare n. 40 del 14 ottobre 2004 - G.U. n. 249 del 22 ottobre 2004 "Nuovo apprendistato. Disciplina del nuovo contratto di apprendistato".
  • Decreto interministeriale n. 152 del 16 maggio 2001 - G.U. n. 120 del 25 maggio 2001 recante: "Individuazione dei contenuti delle attività di formazione degli apprendisti di cui all'art. 5 del d.p.r. n. 257 del 12 luglio 2000".
  • Circolare G/2001 del 27 aprile 2001 - "Apprendistato nel settore dell'artigianato: inammissibilità della percentualizzazione tra qualifiche e apprendisti".
  • Circolare n. 11 del 17 gennaio 2001 - Visite sanitarie di minori e apprendisti (Legge 25/55, d.p.r. 1668/56, D.lgs. 626/94, D.lgs. 345/99).
  • Circolare n. 78 del 9 novembre 2000 - G.U. n. 269 del 17 novembre 2000 "Sancisce il dovere dell'apprendista di frequentare le attività di formazione esterna".
  • Circolare n. 77 del 9 novembre 2000 - "Disposizioni per l'attuazione dei moduli aggiuntivi di formazione esterna per i giovani che assolvono l'obbligo formativo attraverso l'esercizio dell'apprendistato".
  • Circolare del 4 agosto 2000 - "Rilascio autorizzazioni all'assunzione di apprendisti edili che devono prestare attività lavorative in cantieri ubicati in diverse province - Risposta a quesito".
  • D.M. n. 22 del 28 febbraio 2000 - G.U. n. 59 del 11 marzo 2000 "Disposizioni relative alle esperienze professionali richieste per lo svolgimento delle funzioni di tutore aziendale ai sensi dell'art. 16 comma 3 della Legge n. 196 del 24 giugno 1997 recante "Norme in materia di promozione dell'occupazione".
  • Circolare n. 1 del 5 gennaio 2000 - "Dichiara le mansioni e i lavori che non possono essere svolti da minorenni, ai quali è vietato anche il lavoro notturno; la circolare fissa inoltre le tutele riservate alle madri minorenni".
  • Decreto ministeriale n. 359 del 7 ottobre 1999 - G.U. n. 243 del 15 ottobre 1999 recante: "Disposizioni per l'attuazione dell'art. 16, comma 2, della Legge 24 giugno 1997 n. 196, e ss.mm.ii. (recante: "Norme in materia di promozione dell'occupazione").
  • Decreto ministeriale n. 179 del 20 maggio 1999 - G.U. n. 138 del 15 giugno 1999 "Individuazione dei contenuti delle attività di formazione degli apprendisti".
  • Circolare n. 93 del 16 luglio 1998 - G.U. n. 170 del 23 luglio 98 recante: "Disposizioni per la messa a regime delle norme di cui all'art. 16 della Legge 196/97 in materia di formazione degli apprendisti".
  • Decreto ministeriale del 8 aprile 1998 - G.U. n. 110 del 14 maggio 1998 recante: "Disposizioni concernenti contenuti formativi delle attività di formazione degli apprendisti".
  • Circolare n. 126 del 2 dicembre 1997 - Estende l'accesso al contratto di apprendistato a giovani già in possesso di una qualifica attinente all'attività di apprendistato e non soltanto a giovani non ancora qualificati.

 

Interpelli

 

Attuazione del Testo Unico dell'apprendistato nella contrattazione collettiva

Accordi interconfederali

Accordi di settore

  • Agenzie marittime, aeree e mediatori: Federagenti, FILT-CGIL, FIT-CISL, UIL Trasporti
  • Agricoltura: Confagricoltura, Coldiretti, CIA e FLAI-CGIL, FAI-CISL, UILA-UIL, Confederdia
  • Agricoltura contoterzisti: UNIMA, FAI-CISL, FLAI-CGIL, UILA-UIL.
  • Alimentare: AIDEPI, AIIPA, ANCIT, ANICAV, Assalzoo, Assica, Assitol, Assobibe, Assobirra, Assocarne, Assolatte, Assodistil, Federvini, Italmopa, Mineracqua, UNA, Unionzucchero (con la partecipazione di Federalimentare), FAI-CISL, FLAI-CGIL, UILA-UIL
  • Assicurazione: Unipass, FISAC-CGIL, FIBA-CISL, UILCA e FNA
  • Assicurazioni Amministrativi: ANIA, FIBA-CISL, FISAC-CGIL, FNA, SNFIA, UILCA
  • Autoscuole: UNASCA, FILT-CGIL, FIT-CISL, Uiltrasporti
  • Autostrade: Federreti, FISE ACAP e FILT-CGIL, FIT-CISL, Uiltrasporti, SLA CISAL e UGL Trasporti
  • Calzaturiero: ANCI, FEMCA-CISL, FILTCTEM-CGIL, UILTA-UIL
  • CED: Assoced, UGL Terziario.
  • Ceramica: Confindustria Ceramica, UGL Chimici, FIALC, CISAL, FAILC-Conf. AIL, Fesica-Conf. SAL.
  • Cooperative sociosanitarie: AGCI Solidarietà, Federsolidarietà-Confcooperative, Legacoopsociali e FP-CGIL, FPS-CISL, FISASCAT-CISL, UIL-FPL
  • Credito: Federcasse, Dircredito-FD, FABI, FIBA-CISL, FISAC-CGIL, SINCRA-UGL Credito, UILCA
  • Credito: ABI, Dircredito-FD, FABI, FIBA-CISL, FISAC-CGIL, SINFUB, UGL Credito UILCA
  • Distribuzione Cooperativa: ANCC Lega Coop, FNCCD Confcooperative, AGCI-Agrital e FILCAMS-CGIL, Fisascat-CISL, UILTuCS–UIL
  • Farmacie: Federfarma, Filcams-CGIL, Fisascat-CISL, UILTuCS-UIL
  • Gomma Plastica: Federazione Gomma Plastica, Filctem-CGIL, FEMCA-CISL e UILCEM-UIL
  • Legno: Federlegnoarredo, FENAL-UIL, FILCA-CISL, FILLEA-CGIL
  • Ortofrutticolo: Fruitimprese, FISASCAT-CISL, UILTuCS-UIL
  • Panificatori: Assipan, FLAI-CGIL, FAI-CISL, UILA-UIL
  • Panificatori: Federazione Italiana Panificatori, Panificatori Pasticcieri e Affini, FLAI-CGIL, FAI-CISL, UILA-UIL
  • Revisione Legale: Asseprim, Assirevi, FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTuCS-UIL
  • Somministrazione: Assolavoro e FELSA-CISL, UILTemp
  • Studi Professionali: Confprofessioni, Confedertecnica, CIPA e FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTuCS-UIL
  • Terziario: Confesercenti e FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTuCS-UIL
  • Terziario: Confcommercio-Imprese per l'Italia e FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTuCS-UIL
  • Trasporti: AITE, AITI, ANSEP-UNITAM, Assoespressi, Assologistica, Fedespedi, FEDIT, FISI (Assistite da CONFETRA), ASSTRI, CLAAI, FAI, Federlogistica, Federtraslochi, FIAP L, UNITAI (assistite dalla Conftrasporto), Confartigianato Trasporti, Federlavoro e Servizi Confcooperative, Legacoop Servizi, AGCI-Servizi, ANITA, CNA–FITA, SNA-Casartigiani, Trasportounito FIAP e FILT-CGIL, FIT-CISL, Uiltrasporti
  • Trasporti: Confimpreseitalia, Confimprese Trasporti, ACS e CSE
  • Turismo: Federturismo Confindustria, Confindustria AICA, FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTuCS-UIL
  • Turismo: Assoturismo, Asshotel, Assocamping, Assoviaggi, FIBA, FIEPET, Confesercenti, FILCAMS, CGIL, FISASCAT, CISL, UILTuCS-UIL
  • Turismo: Federalberghi, FIPE, FIAVET, FAITA, Federreti e FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTuCS-UIL