Home / Temi e priorità / Rapporti di lavoro e relazioni industriali / Focus on / Contrattazione collettiva / Come si consultano i contratti collettivi territoriali e aziendali

Come si consultano i contratti collettivi territoriali e aziendali

I contratti collettivi territoriali ed aziendali sono reperibili presso le associazioni sindacali, datoriali e/o dei lavoratori firmatarie e, se depositati, presso gli Ispettorati Territoriali del Lavoro - Servizio Politiche del Lavoro, presso la quale è stato effettuato il deposito.

Poiché le disposizioni normative più recenti hanno attribuito un ruolo di primo piano alla contrattazione di secondo livello, aziendale e territoriale, è stato predisposto un apposito sistema applicativo. Detto sistema viene gradatamente alimentato dalle Direzione Territoriali del Lavoro con l'inserimento dei testi dei contratti aziendali e territoriali depositati e le relative informazioni.

Attualmente sono disponibili dei report che evidenziano l'entità del fenomeno monitorato dal 2011 in poi, distinguendo sia il settore economico che la tipologia di contrattazione.

Per il 2011 la rilevazione è effettuata su base nazionale e regionale.

Dal 2012 al 2019 la rilevazione è effettuata su base nazionale, regionale e provinciale.

Da ultimo si segnala che, per quanto attiene al deposito telematico dei contratti collettivi aziendali e territoriali di II livello, con Nota n. 2761 del 29 luglio 2019, la Direzione Generale dei Sistemi informativi, dell'innovazione tecnologica, del monitoraggio dati e della comunicazione, ha precisato che tutti i contratti collettivi di II livello dal 15 settembre 2019 devono essere depositati attraverso una procedura telematica predisposta e i relativi report vengono periodicamente pubblicati sul sito istituzionale del Ministero.