Home / Notizie / Catalfo: Italia e Germania più vicine, comunione di valori e di obiettivi

Catalfo: Italia e Germania più vicine, comunione di valori e di obiettivi

16 dicembre 2019

Maggiore e rinnovata "cooperazione nei campi dell'istruzione e formazione professionale, dei servizi pubblici per il lavoro e delle politiche attive del mercato del lavoro", sono questi i temi individuati nella Dichiarazione d'Intenti firmata oggi dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, e dal Sottosegretario di Stato al Lavoro e agli Affari Sociali tedesco, Rolf Schmachtenberg.

La cerimonia, che si è svolta nella sede del Dicastero, a Roma in Via Veneto, rappresenta un segnale forte, di rinnovate vicinanza e collaborazione, tra due nazioni accomunate da sempre da valori storici e culturali oltre che da privilegiate relazioni commerciali.

Della delegazione italiana, guidata dal Ministro Catalfo, facevano parte anche il Sottosegretario di Stato al Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, Giuseppe De Cristofaro, che è stato cofirmatario dell'accordo (la firma del Sottosegretario tedesco all'Educazione e della Ricerca, Thomas Rachel, era stata già posta lo scorso 12 dicembre a Berlino), e il direttore generale di ANPAL Servizi, Mauro Tringali.

Il Ministro Catalfo ha colto l'occasione per porre in rilievo l'attenzione del Governo verso le politiche attive del lavoro e il recente aumento dei finanziamenti sull'apprendistato e sul Sistema Duale. Inoltre, ha illustrato al collega tedesco il deciso rafforzamento in atto nel nostro Paese a favore dei Centri per l'Impiego.

Argomenti che sono stati ampiamente ripresi nella bilaterale che si è svolta, a seguire la cerimonia delle firme, tra il Ministro Catalfo e il Sottosegretario Schmachtenberg. Soddisfazione è stata espressa dalla titolare del Dicastero riguardo la vicinanza dei due Paesi e la comune visione del mondo del lavoro, delle nuove sfide che esso propone, della necessità di stabilità e tutela dei diritti. Dal suo punto di vista, Schmachtenberg ha convenuto sugli obiettivi ed elogiato l'Italia per la recente legge a tutela dei Riders, apprezzando la sensibilità e l'attenzione dimostrate dal Governo italiano.