Home / Notizie / Coronavirus: la rete FEAD a supporto dei Comuni per la distribuzione degli aiuti alimentari

Coronavirus: la rete FEAD a supporto dei Comuni per la distribuzione degli aiuti alimentari

6 aprile 2020

Con l'Ordinanza n. 658 del 29 marzo 2020 del Capo Dipartimento della Protezione Civile vengono stanziati 400 milioni di euro ai Comuni per distribuire aiuti alimentari a chi, in questa fase di emergenza, è in stato di bisogno.

Come previsto dall'art. 2 comma 5, per l'acquisto e la distribuzione di tali beni i Comuni possono avvalersi degli Enti del Terzo Settore. Per individuare i fabbisogni alimentari e per distribuire tali beni, in particolare, i Comuni possono coordinarsi con le Organizzazioni partner (Op) che provvedono alla distribuzione degli aiuti alimentari nell'ambito del Programma FEAD (Fondo di aiuti europei agli indigenti).

Costituita da enti religiosi civilmente riconosciuti e organizzazioni senza scopo di lucro, la rete delle Op FEAD opera attraverso il volontariato e pertanto, a seguito dell'emergenza sanitaria Covid-19, l'operatività di alcune organizzazioni potrebbe al momento risultare sospesa o rallentata. Più in generale, tutta la rete delle suddette organizzazioni risulta essere in difficoltà anche in ragione degli ulteriori oneri di distribuzione derivanti da un aumento significativo delle richieste di aiuto che si sta registrando nei territori.

Pertanto, qualora per le finalità previste dalla suddetta Ordinanza le Amministrazioni locali ritengano opportuno avvalersi della collaborazione della rete FEAD, si mettono a disposizione gli elenchi delle Organizzazioni partner e si raccomanda di garantire l'incolumità e la salute degli operatori dotandoli di adeguati dispositivi di protezione e sicurezza.


Per approfondimenti, vai al Focus on FEAD

Per eventuali informazioni, scrivere a feadgestione@lavoro.gov.it