Home / Notizie / Oggi la riunione ministeriale del Comitato dei seguiti della Dichiarazione di Lussemburgo sull’Economia Sociale

Oggi la riunione ministeriale del Comitato dei seguiti della Dichiarazione di Lussemburgo sull’Economia Sociale

13 luglio 2021

Si è tenuta oggi la riunione ministeriale del Comitato dei seguiti della Dichiarazione di Lussemburgo sull'Economia Sociale, presieduto dal Portogallo, durante la quale il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando, ha accettato formalmente di assumerne la guida, a nome dell'Italia, nel 2022.

Con la Dichiarazione di Lussemburgo del 2015, gli Stati membri dell'UE firmatari hanno assunto l'impegno di valorizzare l'economia sociale quale pilastro per economie forti, inclusive e resilienti. Negli anni successivi, quell'impegno è stato ribadito in varie occasioni e l'Italia è sempre stata in prima linea nella difesa di quei principi.

Il nostro Paese, tra l'altro - come ha sottolineato il ministro Orlando - con la riforma del Terzo Settore ha già compiuto un passo importante per rafforzarlo e inserirlo a pieno titolo nel mondo produttivo italiano. La pandemia ha ulteriormente dimostrato il fondamentale contributo dell'economia sociale nel fronteggiare la crisi sanitaria, sociale ed economica, e ha reso il nostro sforzo per sostenere il settore ancora più convinto e attivo.

Nel 2022 l'Italia porterà all'attenzione del dibattito, tra le altre cose, il tema dell'inserimento di criteri sociali nel public procurement, nonché lo sviluppo di relazioni con le realtà dell'economia sociale, basate sulla collaborazione nella pianificazione, nel disegno e nell'esecuzione dei servizi e degli interventi. Il tutto, nella consapevolezza del grande valore dello sviluppo di un autentico dialogo sociale.

Il ruolo dell'Italia si inserirà all'interno di un lavoro importante e positivo che porterà al lancio del Piano d'Azione per l'economia sociale della Commissione, previsto in autunno.