Home / Notizie / Su.Pr.Eme. Italia: in Sicilia un campo attrezzato per lavoratori stagionali stranieri

Su.Pr.Eme. Italia: in Sicilia un campo attrezzato per lavoratori stagionali stranieri

29 aprile 2021

La creazione e la gestione della foresteria di Cassibile è frutto di un lavoro sinergico e di una collaborazione interistituzionale tra Comune di Siracusa, Regione, Prefettura e associazioni datoriali. Grazie ai fondi del Ministero dell'Interno, in particolare del PON Legalità, è stato realizzato il campo, mentre i fondi del programma Su.Pr.Eme. Italia  derivanti dalle risorse dell'assistenza emergenziale del FAMI messi a disposizione dalla DG Migration and Home Affairs della Commissione europea sostengono una serie di servizi essenziali all'interno degli spazi comuni.

​Nell'ambito di Su.Pr.Eme. Italia la Regione Siciliana, attraverso un bando dell'Assessorato Famiglia - Ufficio Speciale Immigrazione - assicura un servizio di gestione della foresteria che prevede: la sorveglianza h 24 dell'insediamento; un'equipe di operatori sociali e mediatori interculturali per l'orientamento ai servizi e la presa in carico degli utenti del campo; la pulizia quotidiana e la sanificazione del campo nel rispetto delle norme igienico-sanitarie e delle norme di prevenzione del contagio da COVID-19; la distribuzione settimanale di kit individuali composti da asciugamani, lenzuola monouso e prodotti per l'igiene personale; la distribuzione serale di pasti adeguati. I servizi sono forniti dall'Ats composta dalla cooperativa sociale Passwork, Croce Rossa (Sezione di Siracusa) e da ALS-MCL (Associazione Lavoratori Stranieri), selezionata con apposita procedura pubblica.

All'inaugurazione hanno partecipato: Francesco Italia, Sindaco del Comune di Siracusa, Tatiana Esposito, Direttore Generale dell'Immigrazione e delle Politiche di Integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Michele Di Bari, Capo Dipartimento Libertà Civili e Immigrazione del Ministero degli Interni e Antonio Scavone, Assessore alla Famiglia della Regione Siciliana. Sono intervenuti, inoltre, Salvatore Lucio Ficarra, Direttore Generale ASP di Siracusa e Aldo Morrone, Direttore Scientifico I.F.O. S. Gallicano IRCCS. 

È in corso di ultimazione, inoltre, la procedura per l'affidamento dei servizi di mobilità e sanità. L'obiettivo è quello di contrastare i fenomeni di caporalato anche attraverso un servizio di trasporto tramite van per facilitare la mobilità connessa al lavoro. Le unità mobili sanitarie permetteranno, invece, l'erogazione diretta di servizi sanitari e l'accompagnamento presso le strutture pubbliche del territorio.

Gli interventi sono in continuità con quanto già realizzato a Cassibile tra maggio e luglio del 2020 quando, sempre nell'ambito di Su.Pr.Eme., è stato attivato un presidio sanitario di prevenzione del contagio da COVID-19 e di sostegno psicologico e legale per i lavoratori stranieri regolari.

    

Per approfondire vai su Portale Integrazione migranti alla pagina dedicata al programma Su.Pr.Eme. Italia