Home / Priorita / Monitoraggio sugli affidamenti familiari e i collocamenti in comunità

Monitoraggio sugli affidamenti familiari e i collocamenti in comunità

9 dicembre 2021
È disponibile nel numero 49 dei Quaderni della Ricerca Sociale il consueto monitoraggio che il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali promuove in collaborazione con le Regioni e le Province Autonome sul tema dell’accoglienza dei bambini e dei ragazzi fuori dalla famiglia di origine, ovvero collocati in affidamento familiare e nei servizi residenziali per minorenni.

L'analisi, realizzata in collaborazione con l'Istituto degli Innocenti di Firenze, ha l’obiettivo di ricostruire un quadro informativo dell’affidamento familiare in Italia per leggere l’evoluzione nel tempo e tenere sotto controllo dimensione del fenomeno e alcuni macro-elementi di conoscenza cruciali ai fini della programmazione degli interventi di settore.

Alla fine del 2019 i bambini e ragazzi di minore età in affidamento familiare erano 13.555, ovvero l’1,4 per mille della popolazione minorile residente in Italia: un dato che conferma la fase di stabilità del fenomeno con una tendenza che tradisce però una flessione, per quanto ancora contenuta, dei casi annui. 

Il dato non conteggia i minorenni stranieri non accompagnaticollocati in affidamento familiare, in quanto soggetti che vivono l'esperienza di fuori famiglia di origine per la loro specifica condizione di soggetti soli sul territorio e non in quanto allontanati dal nucleo familiare con una misura disposta dal Tribunale per i minorenni o dal giudice tutelare, e pertanto non pienamente assimilabili per caratteristiche alla generalità dei minorenni che vivono l'esperienza dell'allontanamento dal nucleo familiare di origine quale misura di protezione.

Per approfondimenti vai al focus on dedicato ai minorenni fuori dalla famiglia di origine