Home / Stampa e media / Comunicati / Distribuzione Margherita: firmati gli accordi per il ricorso alla cassa integrazione per i lavoratori

Distribuzione Margherita: firmati gli accordi per il ricorso alla cassa integrazione per i lavoratori

10 aprile 2020

Raggiunto al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali l'accordo per accompagnare con ammortizzatori sociali il processo di reindustrializzazione della Distribuzione Margherita, recentemente entrata a far parte della Conad Soc. Coop. e della WRM Group. 

Con la mediazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del Ministero dello Sviluppo Economico, rappresentati dalle Sottosegretarie Francesca Puglisi e Alessandra Todde, Azienda e Organizzazioni sindacali hanno concordato di assicurare a più di 8.000 lavoratori occupati presso la rete commerciale della Distribuzione Margherita lo strumento della CIGS per crisi aziendale, che verrà utilizzato dal 6 aprile al 31 dicembre 2020.

Il percorso stabilito nell'accordo ministeriale si svilupperà mediante percorsi formativi e di riqualificazione del personale, finalizzati alla ricollocazione dei lavoratori e delle lavoratrici e un piano di uscite, esclusivamente su base volontaria. 

Le Parti hanno inoltre convenuto sull'utilizzo dell'assegno di ricollocazione, previsto dall'articolo 24-bis del d.lgs. n. 148/2015.

L'intero percorso definito nell'accordo ministeriale sarà oggetto di incontri periodici di monitoraggio, nel corso dei quali Azienda e Organizzazioni sindacali potranno valutare l'efficacia delle misure messe in campo. 

Inoltre, al fine di salvaguardare i circa 800 lavoratori occupati presso le strutture operative ed organizzative, è stato concordato un piano di uscite esclusivamente su base volontaria che potrà essere accompagnato da una cassa integrazione per cessata attività.