Home / Stampa e media / Comunicati / Lavoro: Orlando, decreto per accertamento residui Cassa in deroga

Lavoro: Orlando, decreto per accertamento residui Cassa in deroga

6 agosto 2021

​"È arrivato a compimento e sarà pubblicato oggi stesso il Decreto direttoriale di accertamento dei residui di ciascuna Regione della vecchia Cassa in deroga che, in questi mesi, è stato oggetto di varie interlocuzioni tra la nostra direzione generale, le strutture regionali e l’INPS. Ringrazio le Regioni per le sollecitazioni e la positiva collaborazione durante il percorso”. Lo ha annunciato il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando, durante l’incontro con le Regioni sulle politiche attive, che si è tenuto questa mattina in videoconferenza.

“Si tratta di circa 323 milioni di euro complessivi per tutto il territorio nazionale - ha sottolineato il ministro - che sono ora accertati con provvedimento del direttore generale competente e rientrano nella disponibilità delle Regioni destinate alle azioni di politiche attive del lavoro.

Risorse rilevanti, che si aggiungono a quelle che il Governo ha deciso di investire sulle politiche attive del lavoro con il PNRR e REACT-EU. Nell'ambito della Missione 5 del PNRR, infatti, sono previsti 4,4 miliardi di euro, ai quali si sommano i 500 milioni di euro di risorse messe a disposizione con REACT-EU.

Sempre nella stessa Missione del PNRR - ha concluso il ministro Orlando - è inserito il Piano di rafforzamento dei Centri per l'impiego che, insieme alle risorse stanziate nel bilancio nazionale, ammontano a oltre 1 miliardo di euro. Risorse che si aggiungono a quelle messe stabilmente a disposizione delle Regioni a decorrere dal 2021 per l'assunzione di 11.600 nuovi operatori nei CPI, che sono 464 milioni di euro annui".