Home / Temi e priorità / Rapporti di lavoro e relazioni industriali / Focus on / Lavoro trasparente D.lgs. n. 104/2022

FAQ

Il prolungamento del periodo di prova previsto dall'articolo 7, comma 3, del recente Decreto legislativo n. 104/2022 si applica anche ai congedi e permessi fruiti dalle lavoratrici e dai lavoratori ai sensi della Legge n. 104/1992? 

Sì, il principio affermato all'articolo 7, comma 3, del Decreto legislativo n. 104/2022 - che prevede il prolungamento del periodo di prova in caso di eventi sopravvenuti - si applica anche nelle ipotesi di assenze diverse da quelle riportate in maniera esemplificativa nella disposizione in esame.

Infatti, l'articolo 7, comma 3, non ha inteso incidere sulla natura del periodo di prova, ormai consolidata nel nostro ordinamento, per la cui effettività si tiene conto del solo servizio effettivamente prestato. Pertanto, il periodo di prova resta sospeso in caso di assenza per malattia e in tutti gli altri casi di assenza previsti dalla legge o dalla contrattazione collettiva, compresi, quindi, i congedi e i permessi di cui alla Legge n. 104 del 1992.