Home / Notizie / COVID-19: prorogata al 31 luglio 2021 la procedura semplificata di smart working

COVID-19: prorogata al 31 luglio 2021 la procedura semplificata di smart working

23 aprile 2021

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 22 aprile 2021, n. 52 (c.d. Decreto Riaperture) recante "Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell'epidemia da COVID-19".

Il provvedimento proroga lo stato di emergenza al 31 luglio 2021 (art. 10, comma 1) e i termini a esso correlati come espressamente indicati nell'Allegato 2 al Decreto (art. 11).

In particolare, è esteso al 31 luglio 2021 il termine per l'utilizzo della procedura semplificata di comunicazione dello smart working di cui all'art. 90, commi 3 e 4, del D.L. 19 maggio 2020, n. 34, convertito con modificazioni in L. 17 luglio 2020, n. 77.

Inoltre, il Decreto dispone il rispristino della "zona gialla", nonché misure sulle zone "arancioni" e "rosse", con riferimento anche agli spostamenti consentiti.
Nuove disposizioni, infine, pure su didattica in presenza, servizi di ristorazione, spettacoli e attività sportive, centri termali e parchi tematici.

Per maggiori dettagli, consulta il Decreto.