Home / Stampa e media / Comunicati / Piano Proteggi Italia: approvazione dei primi interventi contro il dissesto idrogeologico

Piano Proteggi Italia: approvazione dei primi interventi contro il dissesto idrogeologico

5 luglio 2019

Con l’approvazione dei primi interventi contro il dissesto idrogeologico, il Piano Proteggi Italia varato dal Governo entra nel vivo. Ricordiamo che questo Piano consiste in 10,8 miliardi di euro in tre anni. Un intervento senza precedenti e che non mira soltanto a mettere in sicurezza 3 milioni di nuclei famigliari residenti in aree ad alta vulnerabilità, ma a mettere in sicurezza l’intero Paese con la logica della prevenzione”.

Così il Sottosegretario per il Lavoro Claudio Cominardi di fronte all’elenco dei primi interventi contro il dissesto idrogeologico da attuare in tutte le Regioni d’Italia e sottoscritti dal Ministero dell’Ambiente a seguito delle Conferenze di servizi con i Commissari per l’Emergenza, i Commissari per il Dissesto e le Autorità di Bacino Distrettuali: 315 milioni di euro che saranno coperti dallo stesso Ministero per un totale di 263 opere su scala nazionale.

Le Regioni con maggior numero di cantieri (che potranno essere avviati già nel 2019) sono: Lazio (35), Veneto (34), Toscana (25), Lombardia (23).

"Da Sottosegretario per il Lavoro mi preme sottolineare - precisa Cominardi - che questo tipo di opere hanno anche forti ricadute sull'occupazione. Secondo il Cresme, 1 miliardo di euro speso in grande opere genera occupazione per 500 persone: sarebbero 18.000 i posti di lavoro se la stessa somma fosse investita in riqualificazioni, tutela del territorio, dissesto idrogeologico e in generale nell’economia green”.