Home / Temi e priorità / Immigrazione / Focus on / Cooperazione internazionale / FORM@ - Formazione Orientamento RicongiungiMento F@miliare

FORM@ - Formazione Orientamento RicongiungiMento F@miliare

​Nell'ambito della programmazione nazionale del Fondo Asilo, Migrazione, Integrazione (FAMI) 2014-2020 OS2 Integrazione/Migrazione legale – ON1 Migrazione Legale, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione Generale dell'Immigrazione e delle Politiche di Integrazione, Autorità Delegata del Fondo, ha pubblicato l'Avviso 2/2016 per il finanziamento di un'iniziativa volta a realizzare attività di orientamento e formazione civico-linguistica per cittadini di Paesi Terzi, prima del loro ingresso in Italia per ricongiungimento familiare.

A seguito della valutazione delle proposte progettuali pervenute da parte di un'apposita Commissione, il progetto "FORM@", presentato dal patronato INCA-CGIL in qualità di capofila, è stato ammesso a finanziamento dal Ministero.

Lanciato nel novembre 2017 e concluso nel mese di ottobre 2019, FORM@ è stato realizzato da un partenariato composto dai Patronati CePa in associazione temporanea di scopo (INCA-CGIL, INAS, ITAL-UIL e Patronato ACLI), l'Associazione Nuova Generazione Italo-Cinese, l'Associazione Nazionale Oltre le Frontiere (ANOLF), UNIRAMA s.a.s. e l'International Language School.

L'intervento ha perseguito l'obiettivo di facilitare e qualificare i percorsi di ricongiungimento familiare, attraverso la messa a disposizione di un sistema di servizi integrati, complementari e multicanale a favore dei destinatari. Ciò al fine di strutturare processi di preparazione alla migrazione consapevole verso l'Italia, ponendo particolare attenzione alla conoscenza della lingua italiana di livello base, all'educazione civica, alla comprensione culturale e valoriale del Paese di destinazione.

Più di 3.500 cittadini provenienti da 11 Paesi extra-UE (Albania, Cina, Ecuador, Egitto, India, Marocco, Moldova, Perù, Senegal, Tunisia, Ucraina) hanno usufruito di assistenza nella gestione delle procedure di ingresso per ricongiungimento e hanno partecipato a corsi di formazione civico-linguistica organizzati nei loro Paesi d'origine, prima di raggiungere i loro familiari in Italia. È stata realizzata, inoltre, un'applicazione in grado supportare l'acquisizione di competenze linguistiche e di educazione civica, al fine di valorizzare anche il ricorso ad un sistema evoluto e flessibile di mobile learning, gratuitamente fruibile online.

 Il 30 ottobre 2019 si è svolto a Roma l'evento finale, cui hanno partecipato rappresentanti istituzionali, i Patronati e gli altri Partner di progetto, gli operatori che si sono occupati dello svolgimento delle attività. L'incontro è stato un'occasione per presentare gli ottimi risultati raggiunti dall'iniziativa in termini di quantità di destinatari raggiunti e ore di formazione erogate. In particolare, è stata da più parti evidenziata l'efficacia dell'intervento, che è stato in grado di fornire servizi organici e declinabili sulla base dei bisogni rilevabili in contesti territoriali, culturali e gruppi di destinatari estremamente eterogenei.

 

Vai al sito del progetto