Home / Amministrazione Trasparente / Bandi di concorso / Procedure di mobilità

Procedure di mobilità

4 giugno 2020 

È stata istituita la Commissione di valutazione per l'esame delle domande di mobilità volontaria, ai sensi dell'art. 30 del D.lgs. 165/2001, finalizzata all'immissione nel ruolo del personale delle aree funzionali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, disposta con DD. n. 80 del 9 aprile 2020, di cui al bando del 27 aprile 2020, che fissa i criteri per la formazione delle graduatorie sulla base della verifica di ammissibilità delle domande, sui titoli di studio e professionali posseduti dai candidati e sull'esito del colloquio. Quest'ultimo avverrà con modalità che saranno indicate con un preavviso di almeno 24 ore e sarà finalizzato alla verifica delle conoscenze formative e professionali indicate nella domanda di ammissione e nel curriculum formativo.

D.D. n. 126 del 1° giugno 2020, istituzione della Commissione di valutazione

 

27 aprile 2020 

È indetta una procedura di mobilità volontaria, ai sensi dell'art. 30 del D.lgs. 165/2001, finalizzata all'immissione nel ruolo del personale delle aree funzionali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, per complessivi n. 42 posti, di cui n. 30 di area terza e n. 12 di area seconda o categorie corrispondenti - Immissione in ruolo prioritaria per il personale in servizio in posizione di comando presso questo Ministero alla data di pubblicazione del presente avviso.

Scadenza dei termini per la presentazione della domanda di partecipazione: 18 maggio 2020.

Bando
Allegato 1 – Modello domanda di partecipazione
Allegato 2 – Titoli di studio

 

18 dicembre 2019 

È indetta una procedura di mobilità volontaria, ai sensi dell'art. 30 del D.lgs. 165/2001, finalizzata all'immissione nel ruolo del personale delle aree funzionali del Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali, per complessivi n. 35 posti, di cui n. 20 di area terza e n. 15 di area seconda o categorie corrispondenti - Immissione in ruolo prioritaria per il personale in servizio in posizione di comando presso questo Ministero alla data di pubblicazione del presente avviso.

Scadenza dei termini per la presentazione della domanda di partecipazione: 17 gennaio 2020.

Bando
Allegato 1 – Modello domanda di partecipazione
Allegato 2 – Titoli di studio

 

10 Novembre 2016

Nota n. 40159 del 10 novembre 2016: ulteriore interpello finalizzato al trasferimento nei ruoli dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro, su base volontaria, del personale non dirigenziale delle strutture centrali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ai sensi dell'art. 22, comma 1, lettera e), e comma 2, del d.p.c.m. 23 febbraio 2016

Nota DG PIOB-UPD n. 40159 del 10 novembre 2016 – Ulteriore interpello trasferimento INL

 

15 giugno 2016 

  • Nota n. 23781 del 15 giugno 2016: interpello per il trasferimento nei ruoli dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro, su base volontaria, del personale non dirigenziale delle strutture centrali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, per un numero massimo di 35 unità, ai sensi dell'art. 22, comma 1, lettera e), e comma 2), del d.p.c.m. emanato il 23 febbraio 2016 e registrato alla Corte dei Conti il 9 giugno 2016
    Nota DG PIOB-UPD n. 23781 del 15 giugno 2016 – Interpello trasferimento INL

 

  • Nota n. 23782 del 15 giugno 2016: interpello per il trasferimento nei ruoli dell'Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro, su base volontaria, del personale non dirigenziale di ruolo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, per un numero massimo di 109 unità, ai sensi dell'art. 3, comma 2, del d.p.c.m. emanato il 13 aprile 2016 e registrato alla Corte dei Conti il 9 giugno 2016
    Nota DG PIOB-UPD n. 23782 del 15 giugno 2016 – Interpello trasferimento ANPAL

 

24 settembre 2015 

Direzione Generale per le Politiche del personale, l'innovazione organizzativa, il bilancio – Ufficio Procedimenti Disciplinari - nota n. 50200 del 24 settembre 2015, riguardante il personale ispettivo, in servizio presso l'Amministrazione Centrale, interessato a rimanere nei ruoli del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in luogo del trasferimento all'Ispettorato Nazionale del Lavoro, ai sensi dell'art. 6, comma 6, lett. b), del Decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 149.

Vai al documento

 

6 marzo 2015 

Pubblicato il d.d.g. 4 marzo 2015, recante il bando con il quale è indetta una procedura di mobilità volontaria, ai sensi dell'art. 30 del d. lgs. n. 165/2001, finalizzata all'immissione nei ruoli del personale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di complessive 10 unità, da assegnare a sedi dell'Amministrazione centrale e da inquadrare nell'area funzionale terza, fascia retributiva F1, nei seguenti profili professionali: 

  • n. 5 unità - area III F1 - profilo professionale di Funzionario area socio-statistico-economica;
  • n. 1 unità - area III F1 - profilo professionale di Funzionario area amministrativa e giuridico contenzioso;
  • n. 2 unità - area III F1 - profilo professionale di Funzionario area informatica;
  • n. 2 unità - area III F1 - profilo professionale di Ispettore Tecnico.

Il bando è rivolto al personale di area terza, fascia retributiva F1, assunto con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, proveniente da Pubbliche Amministrazioni, ai sensi dell'art. 1, comma 2, del D.lgs. n. 165/2001, assoggettate a vincoli assunzionali, che impiegano fondi strutturali europei e che svolgono attività di monitoraggio degli interventi cofinanziati da Fondi Europei.

Della pubblicazione del bando è dato Avviso sulla Gazzetta Ufficiale - IV Serie Speciale - Concorsi ed Esami, n. 18 del 6 marzo 2015.
Nella presente sezione è disponibile la seguente documentazione: