Home / Temi e priorità / Ammortizzatori sociali / Focus on / Cassa Integrazione Straordinaria (CIGS) / Fermo pesca

Fermo pesca

Fermo pesca obbligatorio e non obbligatorio

Si forniscono, di seguito, le informazioni per la presentazione delle istanze per il riconoscimento di una indennità a sostegno del reddito in favore dei dipendenti delle imprese adibite alla pesca marittima - fermo pesca obbligatorio e non obbligatorio  Decreto interministeriale n. 1 del 13 gennaio 2022 in corso di registrazione alla Corte dei Conti.


Presentazione delle istanze dal 25 gennaio al 15 marzo 2022

Informazioni generali per la compilazione delle istanze

Ulteriori informazioni per la compilazione delle istanze

Le operazioni necessarie per l'utilizzo del sistema CIGSonline sono descritte nel Manuale utente.

Per la peculiarità del settore della pesca, il Manuale utente è integrato dalle istruzioni specifiche per il settore.
Queste istruzioni, da consultare preliminarmente, descrivono alcune operazioni che per il solo settore della pesca si differenziano da quanto riportato nel citato Manuale utente.

Le istruzioni del settore della pesca devono ritenersi integrative e non sostitutive del Manuale utente.

Il file FPO 2021, predisposto per il riepilogo dei giorni di arresto temporaneo ai fini del calcolo dell'indennità giornaliera, dopo compilazione e rinomina (vedi istruzioni specifiche per il settore), deve essere allegato all'istanza digitale in CIGSonline (sezione 7).

Il file IBAN 2021, dopo essere stato compilato e sottoscritto da ciascun imbarcato per il quale si richiede l'indennità di fermo pesca obbligatorio e rinominato (vedi istruzioni specifiche per il settore), deve essere allegato all'istanza digitale in CIGSonline (sezione 7).

File SCHEDA 9 anno 2021.

Tra gli allegati alla domanda digitale occorre inserire delega del rappresentante aziendale nei confronti dell'utente di CIGSonline (vedi Manuale utente, sezione 7).

Informativa trattamento dati personali

Aggiornamento: la scadenza per la presentazione delle istanze è prorogata al 18 marzo.