Home / Temi e priorità / Immigrazione / Focus on / Tavolo caporalato

Tavolo caporalato

Contrasto al caporalato e allo sfruttamento lavorativo in agricoltura

Il contrasto al caporalato e allo sfruttamento lavorativo nel settore dell'agricoltura rappresenta una delle priorità politiche individuate dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali. I fenomeni, diffusi su tutto il territorio nazionale, e in particolare, nelle Regioni meridionali, riguardano spesso soggetti vulnerabili e particolarmente meritevoli di tutela quali i migranti, le donne e i minori.

Sfruttamento lavorativo e caporalato sono fenomeni che incidono su molteplici ambiti socioeconomici e competenze istituzionali, per tale motivazione è stato istituito un organismo ad hoc, il "Tavolo operativo per la definizione di una nuova strategia di contrasto al caporalato e allo sfruttamento lavorativo in agricoltura", presieduto dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, che riunisce tutti gli Enti istituzionali coinvolti a livello nazionale e territoriale, le parti sociali e le principali organizzazioni del Terzo Settore.

In considerazione della complessità dei fenomeni, il Tavolo è supportato da sei Gruppi di lavoro, dedicati ad altrettante tematiche prioritarie, in particolare: (i) Prevenzione, vigilanza e repressione del fenomeno del caporalato, (ii) Filiera produttiva agroalimentare, prezzi dei prodotti agricoli, (iii) Intermediazione tra domanda e offerta di lavoro e valorizzazione del ruolo dei Centri per l'Impiego, (iv) Trasporti, (v) Alloggi e foresterie temporanee, (vi) Rete del lavoro agricolo di qualità.

Funzione principale del Tavolo è la definizione di una strategia nazionale di prevenzione e contrasto al fenomeno, che, al termine di un anno di lavori, è stata approvata ed è contenuta in un apposito documento programmatico: Il Piano Triennale 2020-2022.

 

Attività e servizi – Segreteria del Tavolo Caporalato

Presso la Direzione dell'Immigrazione e delle Politiche di Integrazione è costituita la Segreteria del Tavolo Caporalato; questa supporta attivamente il Tavolo e i Gruppi di lavoro, coordinando i relativi incontri e assicurando il corretto scambio di informazioni tra gli Enti coinvolti nei lavori.

La Segreteria, si avvale dell'assistenza dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL) nell'ambito del progetto di "Supporto al rafforzamento della governance inter-istituzionale nel contrasto allo sfruttamento lavorativo in Italia" finanziato dalla Commissione Europea all'interno del programma di supporto alle riforme strutturali (SRSP).

Le spese per il funzionamento del Tavolo Caporalato sono a valere sul Fondo Nazionale Politiche Migratorie, gestito dalla stessa Direzione Generale dell'Immigrazione e delle Politiche di integrazione.

Per ulteriori informazioni consulta l'approfondimento