Home / Amministrazione Trasparente / Altri contenuti / Prevenzione della Corruzione

Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza

28 settembre 2020

In questa sezione è pubblicata tutta la documentazione in materia di prevenzione e contrasto alla corruzione nella Pubblica Amministrazione, come previsto anche ai sensi della Legge 6 novembre 2012, n. 190 e ss.mm.ii.

Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza e Responsabile per l'Autorità di Audit dei fondi europei

Il Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali predispone, verificandone la tenuta complessiva, il sistema di prevenzione della corruzione del Ministero, al fine di contenere fenomeni di cattiva amministrazione al suo interno. I riferimenti normativi sul ruolo e sulle funzioni del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza sono consultabili nell'Allegato 3 del Piano nazionale anticorruzione 2019 dell'Autorità nazionale anticorruzione (ANAC).

Con D.P.C.M del 13 maggio 2020, la dott.ssa Anita Pisarro è stata nominata Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza e Responsabile per l'Autorità di Audit dei fondi europei del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (ai sensi dell'art. 1, co. 7, della Legge 6 novembre 2012, n. 190 e ss.mm.ii.; dell'art. 43 del D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e ss.mm.ii.; dell'art. 3, co. 6, del D.P.R. 15 marzo 2017, n. 57).


Ufficio: Via Vittorio Veneto, 56 - Roma
Tel: 0648161540
Mail: responsabileprevenzionecorruzione@lavoro.gov.it
PEC: responsabileprevenzionecorruzione@pec.lavoro.gov.it


Per i precedenti titolari dell'incarico di Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, cliccare qui


Piani Triennali di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza

Processo di gestione del rischio: consultazione sugli indicatori di stima del livello del rischio 

A seguito delle ultime indicazioni fornite dall'ANAC con il Piano Nazionale Anticorruzione 2019 – e, più specificamente, con l'Allegato 1 recante "Indicazioni metodologiche per la gestione dei rischi corruttivi" – l'ufficio del RPCT ha provveduto ad individuare dei nuovi indicatori di stima di livello del rischio e a definirne le modalità applicative.

Al fine di assicurare il massimo coinvolgimento anche degli stakeholder esterni, così come raccomandato dal PNA 2019, si reputa opportuno porre in consultazione i predetti indicatori sul sito internet del Ministero.

Per agevolare la raccolta dei contributi sono stati predisposti n. 3 allegati: nel primo è illustrata la nuova modalità esplicativa della fase della valutazione del rischio; nel secondo, in formato excel, possono essere inserite le osservazioni sugli indicatori proposti dall'ufficio del RPCT e anche suggerirne di nuovi; nel terzo, possono essere riportate considerazioni sui valori enucleati in riferimento a ciascun indicatore.

Le osservazioni formulate potranno essere inoltrate, esclusivamente attraverso la modulistica predisposta, all'indirizzo di posta elettronica responsabileprevenzionecorruzione@lavoro.gov.it entro e non oltre il 7 ottobre 2020, specificando nell'oggetto "Consultazione indicatori di stima del livello del rischio".


Relazione annuale del Responsabile della Prevenzione della Corruzione sull'efficacia delle misure di prevenzione definite nei PTPCT (ai sensi dell'art. 1, co. 14, della legge 190/2012)


Segnalazioni di illecito (whistleblowing) art. 54-bis del D.lgs. 165/01


Regolamenti per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità
Non sono stati adottati regolamenti per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità